Programma di sostituzione della scheda grafica di iMac 27” [numeri di serie]

Programma di sostituzione della scheda grafica di iMac 27” [numeri di serie]

imac1Secondo una nota emessa al personale del Supporto, Apple ha aperto un programma di sostituzione riguardante la scheda grafica di alcuni iMac venduti a metà 2011. L’iMac in questione è il modello uscito nel maggio 2011 con processore Sandy Bridge e porte Thunderbolt. L’iMac è quello venduto tra il mese di Maggio e Ottobre 2012, quando Apple ha lanciato i modelli più sottili. Apple dice che la scheda AMD Radeon HD 6970M  (con configurazioni da 1GB e 2GB), montate su alcune versioni di iMac del 2011, potrebbero avere dei problemi:

Apple ha stabilito che alcune schede video AMD  Radeon HD 6970M utilizzati nei computer iMac da 27 pollici con processore 3,1 GHz quad-core Intel i7 e processore quad-core Intel i5 da 3.4GHz possono avere dei problemi, causando una distorsione del display del computer che può apparire con strisce bianco o blu con linee verticali, oppure può diventare completamente nero. I computer iMac con le schede video interessate sono stati venduti tra maggio 2011 e ottobre 2012.

Gli AppleCare, Genius Bar ed i rivenditori autorizzati Apple sono stati incaricati per verificare se gli iMac dei clienti evidenziano i problemi noti della scheda grafica. Sotto vi proponiamo un video di YouTube che dimostra alcuni dei problemi emersi.

I difetti sono stati documentati nel corso degli ultimi due anni sui propri Forum di supporto di Apple e gli iMac, per rientrare nel programma, devono avere le seguenti combinazioni di numero di serie:

Gli ultimi quattro caratteri del numero di serie devono contenere uno dei seguenti gruppi (per esempio, xxxxxxxxDHJQ):

DHJQ, DHJW, DL8Q, DNGH, DNJ9, o DMW8

DPM1, DPM2, DPNV, DNY0, DRVP, DY6F, F610

Se l’iMac rientra in una delle categorie dei numeri di serie indicati sopra ed è stato verificato di avere i problemi noti della scheda grafica, Apple sostituirà la scheda AMD gratuitamente fino a tre anni dalla data di acquisto del computer. Inoltre, se un utente iMac aveva già sostituito a pagamento la scheda grafica del proprio iMac, il cliente verrà rimborsato.

Questa non è la prima volta che gli iMac siano stati interessati da problemi legati ai componenti interni. Alla fine dello scorso anno, Apple ha annunciato un programma di sostituzione del disco rigido negli iMac venduti tra il 2009 e il 2011.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon0
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

  • Vincenzo Cavasino

    I signori della APPLE hanno dichiarato che il pezzo sia difettoso, ma il computer non deve avere più di 4 anni dal momento della vendita. La comunicazione viene fatta in data 14 maggio 2015 ed è pretestuosa perché i computer del 2011 sono logicamente fuori. Questo è il mio caso e non mi vogliono eseguire il lavoro come mi spetterebbe. Il mio iMac prima era stato richiamato per l’HDD ed ora per la scheda video. Comunque sia la Apple si sta comportando in maniera poco seria.

    • Ciao Vincenzo, Trascirsi un certo numero di anni dalla messa in commercio (tra 5 e 7 anni) Apple non fornisce più supporto per i suoi prodotti. Nel senso che non hanno più componenti hardware per potere effettuare riparazioni. Per risolvere i problemi su questi dispositivi “obsoleti” per Apple bisogna affidarsi a negozi terzi.

      • Vincenzo Cavasino

        Grazie per il tuo messaggio, ma Invece non è così perché tu stai parlando di prodotti del 2009, il mio è della metà del 2011 ed esistono i componenti. Eccome se ci sono! Il problema forse non è chiaro: la Apple richiama per guasti accertati schede madri difettose e ne spiega pure il comportamento, ma lo fa quattro anni dopo e dichiarando che la sostituzione si può fare gratuitamente solo se il prodotto rientra nei quattro anni dall’acquisto. E’ un solenne presa per il culo o no?
        Se ci sono i pezzi di ricambio? Si. Infatti mi hanno chiesto 769,00 euro per cambiare la scheda perché le schede ci sono e tante. Forse mancano i Chip e questo te lo concedo. Simone non è serio per la Apple fare una cosa del genere e mi sono rivolto alla codacons di conseguenza.
        Invece desideravo sapere da te cosa ne pensi del REBALLING e se sai dove poterlo fare in Italia.Grazie

        • Effettivamente è un comportamento molto strano da parte di Apple ed anche scorretto a mio modo di vedere. Fai bene a muoverti tramite Codacons. Per quanto riguarda il REBALLING non ho mai avuto esperienze dirette in merito, quindi potrei parlarne solo per sentito dire, mi dispiace.