Proteggere file e cartelle con password su Mac

Proteggere file e cartelle con password su Mac

Potresti lavorare su documenti sensibili o altri file che non desideri vengano visti da occhi indiscreti. Il modo migliore per evitare che anche altri utenti possano accede ai file sul tuo computer è quello di proteggerli con password.
La maggior parte delle persone non sono a conoscenza dei metodi per proteggere file e cartelle, ma in questa guida vediamo come è possibile proteggere file con password singoli documenti o cartelle di file sul tuo Mac (così come su altre piattaforme). I singoli documenti possono essere protetti da password con una caratteristica nascosta in Pages, mentre i gruppi di file possono risiedere in un drive protetto da password, memorizzato direttamente sul tuo Mac. Proprio così, queste funzionalità per proteggere file e cartelle sono disponibili senza acquistare alcun software.

Proteggere file singoli con Pages

Se non devi proteggere con password gruppi di file o nient’altro al di fuori di semplici documenti, è possibile utilizzare l’app Pages di Apple per ottenere la protezione di singoli file. Pages è il word processor di Apple che viene fornito con ogni Mac, quindi non c’è bisogno di spendere soldi per software come Microsoft Word.

proteggere file 1

In Pages, basta iniziare un nuovo documento o aprirne uno esistente. Prima che stai per chiuderlo o salvarlo, fai clic su File nella barra dei menu. Quindi sposta il mouse verso il basso per impostare la password … e fai clic su di esso.

proteggere file 2

Ti verrà chiesto di creare una password per questo documento. Inserisci la stessa password nel campo Verifica. E’ solo opzionale, ma è consigliato inserire un suggerimento per la password nel caso in cui la dimentichi. Una volta fatto, non ci sono più possibilità di aprire in seguito questo documento senza conoscere ed inserire la password.

proteggere file 3

Quando sei pronto, fai clic su Imposta password. Noterai dopo il salvataggio del documento e la localizzazione nel Finder, che l’icona del file ha ora un lucchetto su di esso per indicare che è protetto da password. Quando tenterai di aprirlo in futuro, ti verrà chiesto di inserire la password precedentemente impostata.

Nota: Senza inserire la password nel file, non si può visualizzare o apportare modifiche al documento con una sola eccezione. Senza la password è possibile solo rinominare il documento nel Finder. I contenuti del documento continuano a rimanere inaccessibile anche dopo che lo hai rinominato, ma potrai notare che il titolo del documento potrà sempre essere modificato.

Creare una password per proteggere Immagine disco

Per proteggere con password grandi gruppi di file, tipi di file diversi o più cartelle, è meglio creare una immagine del disco protetto da password in cui archiviare tutti i file e cartelle. Questo metodo fondamentalmente è come la creazione di un disco rigido virtuale che risiede sul tuo attuale disco rigido. Non c’è bisogno di collegare nessun dispositivo esterno.

Nota: Assicurati di avere un po’ di spazio libero da dedicare all’immagine del disco prima di crearlo. Lo spazio di cui hai bisogno dipende dalla quantità di file che desideri memorizzare. Se sono solo documenti, generalmente 100 MB circa dovrebbero bastare. Se hai bisogno di proteggere con password gruppi di immagini o video, forse dovrai considerare 1 GB o 2 GB di spazio.

proteggere file 4

Per creare l’immagine protetta da password, è necessario utilizzare l’applicazione Disk Utility sul Mac. Apri dalla Cartella Applicazioni nel Finder o semplicemente cerca utilizzando Spotlight. Da qui, fai clic su File nella barra dei menu, Nuova immagine e quindi Immagine Vuota … Questo creerà un’immagine vuota da zero.

proteggere file 5

Dai alla tua immagine del disco un nome e scegli la posizione in cui memorizzarlo. Poi sotto i campi principali, sono disponibili opzioni per la personalizzazione. Inserisci la dimensione nel campo appropriato. (Se non sei sicuro circa la dimensione, prova 100 MB inizialmente e vedi se è sufficiente). Mantieni il formato di default OS X Extended.

Per il tipo di crittografia, seleziona l’opzione di crittografia AES a 128 bit (consigliato). Ti viene chiesto qui di impostare la password, scegli qualcosa di sicuro, ma abbastanza facile da ricordare.

proteggere file 6

Dopo di che, lascia tutto il resto immutato: “partizione singola – GUID Partition Map” per la partizione e “lettura / scrittura immagine disco” per il formato immagine.

proteggere file 7

Ora ti consigliamo di aprire l’immagine del disco facendo doppio clic su di esso sul Finder e inserendo la password. Sposta tutti i file o le cartelle da proteggere nell’immagine disco. Quando hai finito e devi uscire, fai clic sul pulsante di espulsione nella barra laterale del Finder.
La prossima volta che desideri accedere a questi file, l’immagine disco richiederà di inserire la password.

In questo modo hai protetto file e cartelle di file con password sul Mac per tenerli lontani da occhi indiscreti.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon20
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi