Velocizzare MacBook con batteria esaurita

Velocizzare MacBook con batteria esaurita

Da circa un anno, la batteria del mio MacBook Air si è completamente esaurita. Senza essere collegato all’alimentatore, ho un’autonomia di circa 10-15 minuti. In corrispondenza con i problemi della batteria, ho notato anche un calo evidente delle prestazioni del sistema operativo. Ho pensato fosse normale, considerando che il MacBook Air è del 2011. La cosa strana però è che un iMac del 2009, sul quale ho montato una nuova SSD, è più veloce del mio Mac del 2011. Perciò ho iniziato a cercare un metodo per velocizzare MacBook con batteria esaurita.

Formattando il Mac ed eseguendo una serie di reset consigliati sulle pagine del supporto Apple, la situazione non migliorava. Ho fatto una valutazione più approfondita su quale potesse essere il problema, fino a quando non mi sono imbattuto in una discussione su un forum straniero in cui, un altro utente, riscontrava il mio stesso identico problema. Sono andato a fondo della questione ed ho scoperto che, se viene scollegata la batteria dal MacBook, sia esso Pro o Air, oppure la batteria è completamente esaurita, il processore rallenta e inizia a lavorare circa alla metà delle sue reali capacità. Non è chiaro il motivo, ma sicuramente è una sorta di protezione che ha inserito Apple all’interno del suo sistema operativo.

Considerato che la batteria del mio MacBook Air del 2011 è completamente esaurita, il problema del rallentamento è quindi da ricondurre a questa circostanza. Fortunatamente ho trovato una procedura che permette di risolvere il problema. Se anche tu riscontri lo stesso problema, di seguito ti mostrerò come velocizzare MacBook con batteria esaurita.

Come velocizzare MacBook con batteria esaurita

La procedura da eseguire è molto semplice. Consiste nell’eliminare un file di sistema che svolge la funzione di verificare lo stato della batteria. Ho eseguito questa operazione sul mio MacBook Air ed il processore è ritornato a funzionare alla normale velocità. Ecco come procedere per velocizzare MacBook con batteria esaurita:

  • Per prima cosa devi capire qual è il nome in codice del tuo Mac. Per farlo clicca sull’icona a forma di mela posta in alto a destra e seleziona Informazioni su questo Mac.
  • Nella finestra che si aprirà, clicca su Resoconto di sistema….
  • Si aprirà una pagina con il riepilogo delle caratteristiche del tuo Mac. Sulla parte sinistra della pagina, cerca la voce Identificatore modello e segna da qualche parte il modello del tuo MacBook. Nel mio caso l’indicazione da segnare è MacBookAir4,2.

velocizzare MacBook con batteria esaurita

  • Ora apri il Finder. Nella barra superiore seleziona Vai -> Computer.
  • Apri Macintosh HD.
  • Vai in SIstema -> Libreria -> Extensions.
  • Cerca il file chiamato IOPlatformPluginFamily.kext.
  • Fai click con il tasto destro su questo file e seleziona Mostra contenuto pacchetto.
  • Ora apri le cartelle Contents -> Plugins.
  • Fai click con il tasto destro sul file ACPI_SMC_PlatformPlugin.kext e seleziona Mostra contenuto pacchetto.
  • Apri le cartelle Contents -> Resources.
  • Cerca il file con estensione .plist che ha lo stesso nome dell’Identificatore modello che hai cercato all’inizio della guida. Nel mio caso il file ha la dicitura MacBookAir4_2.plist.
  • Fai click con il tasto destro sul file in questione e seleziona Sposta nel Cestino. Quando richiesto, inserisci la password del tuo Mac per confermare l’operazione.

A questo punto non ti resta che riavviare il MacBook. Già dal primo riavvio noterai una maggiore velocità e reattività del tuo Mac.

Conclusioni

Come hai potuto vedere, velocizzare MacBook con batteria esaurita è un’operazione molto semplice. È sufficiente infatti eliminare un file di sistema per donare nuova linfa al tuo computer. Per risolvere il problema potresti anche pensare di acquistare e sostituire la batteria. In questo caso non è necessario eliminare il file in questione e tutto ritornerà a funzionare come prima.

Se dovessi riscontrare dei problemi, puoi chiedere supporto scrivendo un commento alla fine di questo articolo.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon14
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi