Come registrare le chiamate sui telefoni Android e salvarli in file mp3

Come registrare le chiamate sui telefoni Android e salvarli in file mp3

Qualche volta può essere necessario registrare telefonate che si ricevono sul proprio cellulare. Questa funzione non è prevista sui dispositivi europei per tutelare la privacy degli utenti. Se hai necessità di attivare questa funzione, vi segnalo Record my call, applicazione gratuita per dispositivi Android che consente di registrare, sempre su autorizzazione dell’interlocutore, le conversazioni telefoniche in entrata ed in uscita sul vostro smartphone. L’app consente di impostare il tuo telefono Android in modo da potere registrare le telefonate e salvarle sotto forma di file mp3, creando un archivio di registrazioni riordinabile in base a vari parametri. Vediamo ora come registrare le chiamate sui telefoni Android.

Come registrare le chiamate sui telefoni Android con My Call

record2A causa di limitazioni del telefono Android (hardware e software), Record my call può registrare solo dal microfono, quindi per funzionare è necessario attivare l’altoparlante durante la conversazione per ottenere dall’altro lato una voce chiara. Tutte le conversazioni sono registrate in file mp3 e le puoi trovare nella cartella “RecordMyCall” nella scheda di memoria.

record3

Le principali caratteristiche:

  • Registrazione di chiamata in entrata e in uscita.
  • Tutti i file vengono salvati nella scheda di memoria.
  • Sincronizzazione in Dropbox
  • Sincronizzazione Google Drive
  • Registrazione manuale
  • Filtro contatti
  • Rinominazione avanzata dei file

 

record4

Attualmente Record my call non funziona su tutti i telefoni, ma solo su alcuni. Prima di installarlo puoi andare su questo sito web per verificare la compatibilità del del tuo telefono con l’applicazione. Questa app non la potrai trovare su App Store, ma solo in formato APK da installare manualmente sul dispositivo. Dallo stesso sito indicato precedentemente, è anche possibile scaricare il file apk e per installarlo dovrai usare il metodo per i file APK. Di seguito potrai vedere un video che illustra questa funzione.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon0
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi