Come sbloccare SIM telefono Android

Come sbloccare SIM telefono Android

Quando acquisti su internet uno smartphone con sistema operativo Android, può capitare di trovarlo bloccato da qualche operatore estero ed è necessario sbloccare SIM telefono Android. Oppure, puoi aver comprato il dispositivo negli Stati Uniti e, ritornando in Italia, ti sei accorto che esso non funziona con nessuna SIM italiana. Te ne accorgi subito perché, provando a chiamare, questa operazione non viene consenta dallo smartphone. Apparentemente sembra che non ci sia molto da fare per poter utilizzare il proprio smartphone anche in Italia.

Unlock-SamsungNaturalmente questo non è del tutto vero. Se stai utilizzando un dispositivo Android (abbiamo già trattato come sbloccare la scheda SIM del Samsung Galaxy), c’è sempre qualcosa che si può fare.

Prima di procedere con la nostra guida per sbloccare SIM telefono Android, vediamo brevemente cosa significa realmente effettuare questa operazione di sblocco.

Il procedimento consiste nell’inserire un codice, appositamente generato, sulla tastiera del telefono quando viene richiesto .In questo modo viene eliminata la restrizione della rete presente sul dispositivo. Lo sblocco della restrizione consente di inserire una scheda SIM compatibile di una rete diversa e di connettersi al loro servizio.

Controlla se la SIM del telefono è bloccata

Non tutti i telefoni hanno il blocco della SIM. Per scoprire se il tuo smartphone è SIM-locked si può iniziare con la verifica della documentazione del dispositivo. Se la parola “sbloccato” appare sulla ricevuta/fattura fornita in fase di acquisto, puoi essere in gran parte sicuro che il dispositivo non è bloccato con un particolare operatore.

È possibile, ovviamente, contattare l’operatore per chiedere se il telefono è bloccato con la loro rete. In alternativa puoi semplicemente provare un’altra SIM con il telefono. Se provi con una SIM di un altro operatore ed essa non funziona, allora vuol dire che è bloccato.

Cellulari acquistati direttamente da un produttore o da rivenditore terzo come Motorola, OnePlus o Amazon, di solito non presentano nessun blocco dell’operatore.

Se hai scoperto che il tuo telefono Android è bloccato con un particolare operatore, come si può sbloccare?

False applicazioni per sbloccare SIM

La prima cosa che NON si dovrebbe fare è aprire Google Play e cercare un’app per sbloccare la SIM. Questi servizi hanno una reputazione molto scarsa e molto probabilmente sono delle truffe. Nella migliore delle ipotesi non sbloccano il telefono.

Devi anche evitare di scaricare “tool per sbloccare i telefoni” che sono in primo piano sui siti di download e sulle reti Bit-torrent. Questi sono spesso portatori di virus, trojan o altri malware. Esistono mezzi legali e sicuri per sbloccare la rete di uno smartphone Android.

Rivolgersi al proprio gestore

Se il tuo telefono è bloccato, è possibile entrare in contatto con l’operatore che ha bloccato la SIM del telefono o tablet. Questa è la scelta migliore.

Dal febbraio 2015 è possibile chiedere agli operatori americani di sbloccare gli smartphone acquistati presso di loro, rendendoli compatibili anche con gli operatori europei ed italiani. L’operatore deve anche informare l’acquirente se il telefono può essere o meno sbloccato.

Iniziamo a capire se il tuo dispositivo può essere sbloccato. Nel contratto di acquisto è certamente presente una clausola che consente lo sblocco gratuito passati i 2 anni di contratto. Se vuoi sbloccare lo smartphone prima dei due anni allora dovrai pagare una penale.

Se invece hai acquistato il tuo smartphone sempre presso un operatore senza sottoscrivere un abbonamento, in questo caso, normalmente, devi attendere circa 12 mesi prima di poter chiedere il codice di sblocco.

Come sbloccare SIM telefono Android

Per poter sbloccare la SIM del tuo smartphone Android, devi procurarti il codice IMEI del dispositivo. Puoi trovare questo codice aprendo l’app Telefono e digitando *#06#. In alternativa recati in Impostazioni -> Info Telefono -> Stato -> Informazioni IMEI. Fornendo il codice IMEI all’operatore, ti verrà inviato un codice PIN tramite il quale sarai in grado di sbloccare la SIM del telefono.

Unlock-SamsungGli operatori americani non prevedono nessun costo per ottenere questo codice di sblocco. In Europa invece può essere previsto un contributo per effettuare questa operazione.

Cercare un servizio affidabile per sbloccare lo smartphone

Se il tuo operatore non vuole fornirti il codice di sblocco per il tuo smartphone, allora dovrai cercare un servizio affidabile che faccia questa operazione al suo posto. Questa ricerca può essere molto difficoltosa.

Vorrei consigliarti di utilizzare questi tipi di servizi solo se il tuo operatore non ha voluto fornirti il codice di sblocco e ti ritrovi con un dispositivo totalmente inutilizzabile. Questi siti che richiedono il tuo IMEI non sono regolamentati, e seppure la maggior parte di essi accettino Paypal, potresti incorrere facilmente in qualche truffa.

Un paio di questi servizi che abbiamo avuto modo di provare e che risultano affidabili sono www.safeunlockcode.com e sim-unlock.net, ma non c’è nessuna garanzia che questi servizi funzionino con il tuo smartphone o tablet. Quindi devi provare per verificarlo.

Hai sbloccato il tuo smartphone?

Sbloccare SIM telefono Android o di un tablet non è un’operazione semplice. Pertanto, ti raccomando di valutare attentamente i pro ed i contro di questa operazione. Sei riuscito a sbloccare la SIM del tuo smartphone? Hai trovato un diverso servizio affidabile? Faccelo sapere tramite i commenti di questo articolo.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook1Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon1
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi