iOS 8.3 ha bloccato iFunBox, iExplorer e File Manager simili. Cosa fare?

iOS 8.3 ha bloccato iFunBox, iExplorer e File Manager simili. Cosa fare?

filemanagerDalla settimana scorsa, le utility come iFunBox, iExplorer, PhoneView, iTools ecc. non possono più accedere alla directory delle app su un iPhone, iPad o iPod touch con iOS 8.3, a causa delle impostazioni di sicurezza aggiornate nell’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple.

È l’inseguimento del gatto col topo, Apple tenta di chiudere ogni tipo di falla nel SO per noti problemi di sicurezza ad ogni successiva release del suo sistema operativo mobile, costringendo gli sviluppatori di molti File Manager e di utility per il trasferimento di file per OS X e iOS, di rilasciare nuove versioni del loro software nel tentativo di ripristinare almeno qualche accesso alla sandbox che è stata perduta.

Gli sviluppatori di iFunBox hanno detto: “Apple ha bloccato l’accesso di tutta la directory sandbox di ogni applicazione installata su iOS 8.3. In precedenza solo la scrittura era bloccata nella directory eseguibile. Ora abbiamo totalmente perso il controllo di applicazioni sui nostri dispositivi. Stiamo indagando la situazione“. A quanto pare, fino a quando una soluzione non viene trovata, l’unico modo per ripristinare l’accesso sandbox sarà il jailbreak del dispositivo, ma come sappiamo, ad oggi non esiste una soluzione disponibile per il jailbreak di iOS 8.3.

iFunBox-83iFunBox ha aggiornato la sua utility durante il fine settimana, rilasciando la versione 2.95, che porta a quanto pare, una correzione parziale al problema. Tutte le applicazioni che hanno “iTunes File Sharing” abilitato, come il lettore VLC e qualsiasi altra applicazione File Manager, possono essere aperte dalla propria sandbox e fruibili da iFunBox, ma le altre applicazioni dovranno aspettare fino a quando non verrà rilasciato il jailbreak di iOS 8.3.

Una volta che il jailbreak per iOS 8.3 verrà rilasciato, consentirà di installare sui dispositivi iOS il protocollo OpenSSH per i privilegi completi del file system, comprensivi dell’accesso alla linea di comando. Questo di conseguenza consentirà a tutti dispositivi iOS 8.3 di comunicare con le utility come iFunBox, senza alcuna limitazione.

Il rilascio di iOS 8.3 ha portato anche altre patch per gli exploit, che potevano essere utilizzate per effettuare il jailbreak su iPhone, iPad o iPod. Non troppo tempo fa Apple aveva rilasciato iOS 8.1.3 e 8.2 con alcune correzioni di errori gravi, invalidando così gli exploit utilizzati per scopi jailbreaking.

Restate connessi con Guideitech, perchè vi aggiorneremo sugli sviluppi futuri del jailbreak e quindi sulle utility ad esso collegati.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon0
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi