Le novità di iPhone 5S, lo smartphone di nuova generazione

Le novità di iPhone 5S, lo smartphone di nuova generazione

Come ci aspettavamo, Apple ha appena annunciato ufficialmente il suo nuovo iPhone 5S, che, come la precedente generazione, mantiene in gran parte la stessa struttura in alluminio ma una nuova opzione di colore oro. Quello che è cambiato è l’interno, con un nuovo processore e il sensore di impronte digitali. Il nuovo iPhone 5S si affianca all’annuncio del tanto annunciato iPhone 5C con scocca in plastica a basso costo, presentato anche oggi durante l’evento.

iphone-5s-03

L’iPhone 5S include un nuovo processore “A7”, che Apple fa notare come sia stato utilizzato il primo chip a 64-bit in uno smartphone. Il nuovo chip include 2x registri generici, 2x registri in virgola mobile, e comprende oltre 1 miliardo di transistor su una superficie di 102 mmq. Secondo Apple, “A7” rende l’iPhone 5S più di due volte più veloce del suo predecessore, e fornisce anche un incremento delle prestazioni della GPU di oltre 40 volte ed un processore più veloce di 56 volte rispetto al primo iPhone. Il nuovo hardware dell’iPhone 5S prevederà anche Open GL / ES 3.0, ma supporterà ancora app a 32 bit.

Apple ha inoltre inserito nel nuovo iPhone 5S un sensore di impronte digitali, con una nuova funzionalità di protezione chiamato “ID Touch.” Incorporato nel tasto home, il sensore touch capacitivo ID è sottile solo 170 micron e permetterà agli utenti di sbloccare il loro dispositivo, ma anche di autenticare gli acquisti su iTunes. Apple dice che tutte le impronte digitali verranno criptati, conservati in modo sicuro e mai caricati su iCloud o sui propri server. Ha inoltre annunciato che il sensore di impronte digitali sarà in grado di supportare le impronte digitali di più utenti sullo stesso dispositivo.

iphone 5s t

I nuovi iPhone 5S includono anche un nuovo co-processore di movimento chiamato “M7“. Apple dice che questo affiancherà il processore “A7“. “M7” è in grado di misurare i dati di movimento, come il giroscopio, la bussola e i dati dell’accelerometro.

M7 sa quando si sta camminando, correndo, o anche quando si sta guidando. Ad esempio, Maps passa dalla modalità di navigazione guida alla modalità camminare. Questa funzione serve quando, per esempio, si parcheggia e si prosegue a piedi. “M7” può dire quando siete in un veicolo, e allora iPhone 5S non vi chiederà di collegarsi alle reti Wi-Fi. E se il vostro telefono non si è mosso per un pò, come quando è a riposo, “M7” riduce il ping della rete per risparmiare il consumo della batteria”.

Il nuovo chip “M7” funzionerà con nuove API CoreMotion in iOS 7 che permetterà agli sviluppatori di identificare il movimento dell’utente. Il primo a sfruttare la tecnologia è Nike, con una nuova applicazione chiamata “Nike + Move”.

m7chip

Durata della batteria: Apple dice che i nuovi iPhone 5S avranno 10 ore di autonomia in conversazione 3G, 8 ore di navigazione 3G, 10 ore di navigazione LTE e WiFi.  Secondo Apple è possibile avere anche circa 250 ore in standby e 10 ore di video.

La parte esterna di iPhone 5S ha un nuovo sistema di telecamere con doppio flash LED, un nuovo obiettivo a cinque elementi progettati da Apple, un diaframma F2.2, un sensore con una superficie del 15 per cento più grande, la stabilizzazione automatica, e pixel più grandi di 1,5 micron. La fotocamera include anche una nuova modalità burst che può scattare foto continuamente ad una velocità di 10 fps, e la modalità rallentata a 120 fps.

 

Gli iPhone 5S saranno disponibili sul mercato americano dal 20 settembre, al prezzo in abbonamento di 199$ per la versione da 16GB e di 399$ per il modello da 64GB. Per acquistarlo in Italia si dovrà attendere la fine di Dicembre.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon0
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi