Telegram Messenger, la migliore alternativa a WhatsApp che tutela la nostra Privacy

Telegram Messenger, la migliore alternativa a WhatsApp che tutela la nostra Privacy

Telegram 1

In settimana Facebook ha acquistato WhatsApp per una cifra che si aggira tra i 16 ed i 19 miliardi di dollari. La notizia ha fatto il giro del mondo, e gli utenti del popolare servizio di messaggistica istantanea si stanno chiedendo quali possano essere le sorti di WhatsApp. L’aspetto più a rischio è sicuramente quello che riguarda la privacy, in quanto ora Facebook potrebbe potenzialmente accedere a tutti i nostri messaggi privati e rivenderli per ottenere pubblicità sempre più mirate sul noto social network. Se siete preoccupati della vostra privacy ma non volete rinunciare ad un’app di chat come WhatsApp, allora la soluzione è migrare verso un nuovo servizio.

Tra quelli che abbiamo testato, uno è riuscito a prevalere sugli altri per la semplicità di utilizzo e la sua somiglianza con WhatsApp. Stiamo parlando di Telegram Messenger, che solo nella giornata di ieri, durante il malfunzionamento di WhatsApp per ben 4 ore, è stata attivata da quasi 2 milioni di utenti. Perché abbandonare WhatsApp in favore di Telegram Messenger? I motivi sono molti e cercheremo di elencarli in questo articolo.

Telegram Messager ipad

telegram-messenger-Android

Velocità e sicurezza

Telegram Messenger è l’applicazione di messaggistica istantanea più veloce presente sui diversi store, in quanto usa una infrastruttura decentralizzata con data center posizionati in tutto il mondo. Questo significa che ogni utente si connetterà al server più vicino con un aumento notevole della velocità. Inoltre è sicura, in quanto tutte le conversazioni vengono cittografate e vengono rese disponibili solo ai diretti interessati.

Accesso da più dispositivi

Con Telegram Messenger, a differenza di WhatsApp, è possibile collegare al proprio account diversi dispositivi e tutte le conversazioni ed i media scambiati con i nostri contatti verranno sincronizzati via cloud.

Chat di gruppo illimitate e invio multiplo di foto e video

Durante la creazione di gruppi di chat è possibile aggiungere più di 100 contatti alla conversazione, contro i 25 contatti che permette di selezionare WhatsApp. Inoltre, tramite la condivisione dei media, è possibile aggiungere un numero illimitato di foto e condividere video che superano la dimensione di 1GB.

Inoltre Telegram Messenger, durante l’invio dei messaggi, utilizza il minor numero di byte possibile, diminuendo così il traffico dati del nostro abbonamento ad internet. L’applicazione è del tutto gratuita, non prevede nessun abbonamento mensile o annuale e non sono presenti banner.

Anche l’utilizzo è molto semplice e la prima configurazione è molto simile a quella di WhatsApp. È sufficiente inserire il numero di telefono, digitare il codice che ci arriverà per messaggio per attivare l’account, ed in automatico tutti i contatti che utilizzano Telegram Messenger compariranno tra i contatti disponibili ad avviare una chat.

TELEGRAM

Telegram Messenger è attualmente disponibile per iOS (iPhone e iPod Touch, con la versione per iPad che è in fase di sviluppo) e Android ed è localizzata in inglese, arabo e spagnolo. Gli sviluppatori hanno comunque comunicato che si stanno adoperando per supportare più lingue e rendere l’app compatibile con più piattaforme, ma grazie alle API pubbliche che sono state rilasciate, è possibile sviluppare applicazioni non ufficiali ed utilizzare quindi Telegram Messenger anche su altri dispositivi. Al momento sono disponibili i client per Mac, Windows, windows Phone e Linux ed è possibile scaricarli direttamente sul sito ufficiale dell’applicazione.

Riuscirà Telegram Messenger a spodestare WhatsApp dal trono di app di messaggistica più utilizzata? Difficile a dirlo, in quanto WhatsApp ha il vantaggio di aver acquisito negli anni centinaia di milioni di utenti. E voi continuerete ad utilizzare WhatsApp anche dopo l’acquisizione di Facebook o migrerete a Telegram Messenger? Fatecelo sapere tramite i commenti.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook25Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon0
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

  • Antony57

    Non c’è confronto con whatsapp!, Telegram tutta la vita!….
    Mai installato whatsapp, e ne sono felice!
    Ciao!

    • guideitech

      L’unico problema di Telegram è che è poco diffuso in italia.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi