Ulysses per iPhone: scrivere su iPhone diventa piacevole

Ulysses per iPhone: scrivere su iPhone diventa piacevole

Dal giorno in cui ho avviato il progetto di Guideitech mi sono messo alla ricerca di un buon editor di testo che mi permettesse di scrivere gli articoli del blog senza distrazioni. Da un paio d’anni utilizzo con soddisfazione Ulysses per Mac, un’ottima app che integra molte funzioni utili e che supporta il linguaggio di markup Markdown. Nel corso del 2015 la società tedesca The Soulmen ha rilasciato la controparte per iPad di Ulysses, portando sul tablet di Apple tutte le caratteristiche che hanno fatto sì che Ulysses ottenesse il riconoscimento di “Best of Mac App Store“.

Gli sviluppatori hanno continuato a lavorare duramente a questo progetto e ad inizio 2016 hanno rilasciato al pubblico la versione di Ulysses per iPhone, che al contempo è diventata universale integrando tutte le novità di iOS 9 ed aggiungendo il supporto allo schermo di iPad Pro.

Synchronization

Ulysses per iPhone: scrivere su iPhone è diventato piacevole

La prima impressione che si ha quando si avvia Ulysses per iPhone per la prima volta è un senso di piacevolezza. Ad un’ottima interfaccia grafica è associata una buona collocazione dei pulsanti richiamabili dall’utente, che si integrano bene in uno schermo piccolo come quello dell’iPhone e mettono a disposizione tutte le funzionalità che si trovano sia su iPad e soprattutto per Mac.

Ulysses iPhone keyboard

Creando un nuovo foglio, la tastiera comparirà con una nuova riga che offre una serie di funzioni rapide. Partendo da sinistra, la lente di ingrandimento permette la ricerca di parole o frasi nel testo, mentre col il freccia permette di annullare le ultime operazioni effettuate. I tre bottoni intermedi consentono invece di accedere a diverse funzionalità di formattazione, come la scrittura del testo in grassetto, corsivo, inserimento di link, immagini, elenchi puntati e quant’altro.

Infine, su Ulysses per iPhone sono stati inseriti due tasti freccia che garantiscono di scorrere rapidamente nel testo come se si avessero a disposizione i tasti freccia della tastiera. A seconda che si inserisca un testo in grassetto, corsivo, un blocco di codice o altro, tale elemento di testo viene colorato un un colore diverso per mettere in risalto le diverse sezioni presenti all’interno del foglio, così da permettere una facile individuazione dei diversi settori.

Ulysses iPhone top menù

Chiudendo la tastiera, vengono messe a disposizione dell’utente ulteriori serie di opzioni. In basso è presente il conteggio delle parole/caratteri, con un ulteriore tasto in basso a destra che permette di nascondere tutti i pulsanti dell’interfaccia grafica per una lettura del testo che abbiamo scritto senza distrazioni. Nella barra superiore invece è possibile accedere agli allegati del foglio di testo, cambiare font e layout della pagina, disattivare la formattazione Markdown ed abilitare la modalità scura per una lettura migliore e più piacevole durante le ore notturne.

Su Ulysses per iPhone è possibile anche esportare il testo in diversi formati, tra cui in HTML, ePub, PDF o semplice testo formattato. Per ogni formato scelto è possibile visualizzarne l’anteprima, con la possibilità di esportarlo aprendolo in un’altra app oppure caricandolo in un servizio di cloud storage installato sul proprio dispositivo.

iPhone_WritingExperience

Ulysses per iOS è stato progettato per integrare tutte le nuove funzioni messe a disposizione da iOS 9. Una delle più utili è la compatibilità con il menù di condivisione. In questo modo è possibile importare all’interno di Ulysses documenti presenti in altre app. Ad esempio è possibile importare un file di testo in formato .docx (formato Microsoft Word), che verrà successivamente analizzato da Ulysses e convertito in markdown rispettando tutte le formattazioni del testo. Ho testato questa funzionalità con un documento di circa 20 pagina, rimanendo piacevolmente sorpreso della qualità finale della conversione.

La nuova versione di Ulysses è stata resa universale e quindi compatibile con tutte le piattaforme hardware di Apple. Questo ha spinto gli sviluppatori a migliorare l’integrazione di iCloud, che permette in facilità di sincronizzare tutti i fogli, i gruppi ed i filtri creati. La sincronizzazione risulta molto affidabile e non ho avuto alcun tipo di problema a mantenere tutti i miei fogli aggiornati tra iPhone, iPad e Mac. Tramite il menù principale di Ulysses è possibile accedere a tutti i documenti che abbiamo scritto, potendoli raccogliere in gruppi per mantenere organizzate le diverse aree di lavoro.

iPadPro_Split_View

La versione 2.5 di Ulysses per iOS non ha portato solo la compatibilità con iPhone, ma anche l’ottimizzazione per iPad Pro e l’integrazione di una serie di funzioni compatibili con i più recenti iPad, come la modalità Split View e Slide Over che permette di utilizzare due app contemporaneamente. In questo modo si possono ad esempio prendere appunti mentre si effettua una ricerca tramite Safari.

Non manca l’integrazione con Handoff che permette di continuare la scrittura di un foglio di testo tra un dispositivo ed un altro. Ad esempio, se si inizia la scrittura di un articolo su iPhone, si può facilmente continuare sul Mac riprendendo esattamente nel punto in cui si era arrivati su iPhone. Da segnalare infine la compatibilità con il 3D Touch di iPhone 6S e Spotlight per ricercare documenti direttamente dalla ricerca globale di iOS.

Conclusioni

Nel corso degli anni Ulysses si conferma uno dei migliori software per la scrittura di testi. Un’interfaccia grafica curata, funzioni utili e ben integrate con il sistema, oltre ad una moltitudine di formati e stili che possono essere utilizzati per l’esportazione dei testi, rendono quest’app un must-have per tutti gli scrittori, giornalisti, blogger e coloro che scrivono molto tramite il loro Mac e vorrebbero continuare il loro lavoro in mobilità grazie all’integrazione e alla sincronizzazione con iPhone e iPad. Sono due anni che utilizzo con soddisfazione Ulysses e visto l’impegno profuso dagli sviluppatori nel corso degli anni per migliorare l’app, penso che continuerò ad usarlo anche in futuro.

Ulysses è disponibile sia per Mac al costo di 44.99€ sia per iOS (iPhone e iPad) al costo di 24.99€. Se sei interessato a provare l’app prima dell’acquisto, è disponibile una versione trial gratuita per Mac scaricabile tramite questo link.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon20
Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Telegram e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi