Apple CarPlay: tutto ciò che devi sapere

Prima di utilizzare in auto l’interfaccia di Apple CarPlay, nessuno si preoccupava se il cruscotto della propria auto offrisse solo le informazioni digitali di base. Era presente un orologio e se eravamo fortunati potevamo vedere anche la temperatura esterna. Con il miglioramento della tecnologia degli smartphone, i conducenti hanno rapidamente richiesto di più dai loro veicoli. Dopo tutto, perché il telefono che abbiamo in tasca dovrebbe avere uno schermo migliore e un’interfaccia utente più reattiva rispetto a quella della propria auto?

È qui che entra in gioco Apple CarPlay. Alimentato dal tuo iPhone, CarPlay offre alla tua auto un’interfaccia simile a iOS, ma è più semplificato in modo che possa essere utilizzato in sicurezza e legalmente durante la guida.

Cos’è Apple CarPlay?

In parole povere, CarPlay prende l’interfaccia utente del tuo iPhone e la mette sullo schermo di infotainment del cruscotto dell’auto. Ciò significa che quando il tuo iPhone è collegato alla porta USB, il sistema dell’auto viene sostituito dalla schermata iniziale di iOS, completa delle icone delle app e di un pulsante Home virtuale.

Apple CarPlay 1

CarPlay può essere integrato con qualsiasi sistema di controllo possa avere la tua auto, che si tratti di un display touch screen, pulsanti, manopole, voce o una combinazione di tutti questi.

CarPlay non include tutte le app del tuo iPhone, perché giocare a PUBG sul cruscotto dell’auto mentre guidi è chiaramente un disastro, per questo motivo le funzioni di alcune app vengono sostituite da voce e dettatura. Ad esempio, i messaggi di iMessage e WhatsApp vengono letti da Siri anziché essere visualizzati sul display.

La maggior parte delle macchine richiede di collegare il tuo iPhone alla porta USB con un cavo Lightning, ma alcuni modelli più recenti (come l’ultima BMW Serie 5) supportano il CarPlay wireless, che funziona tramite la connessione Bluetooth della vettura. Non passerà molto perchè possa essere attivato su tutte le auto.

CarPlay wireless è più comodo, ma ti consiglio di assicurarti che il tuo iPhone sia collegato ad un caricabatterie wireless, poiché può scaricare rapidamente la batteria se stai trasmettendo musica su 4G e utilizzando l’app Maps per la navigazione.

CarPlay è progettato per evitare di distoglierti dal volante e dare un’occhiata al tuo iPhone mentre guidi. In questo modo è più sicuro, più facile e più conveniente – o comunque vuole essere questo.

Quali auto supportano Apple CarPlay?

A partire da marzo 2018, ci sono oltre 300 modelli di auto con CarPlay disponibili come accessorio standard o come opzional a pagamento.

Ad esempio, Honda include CarPlay come standard su alcuni modelli e Ford include CarPlay con il suo sistema Sync 3 nella nuova Fiesta (insieme a uno schermo tattile più grande e sei altoparlanti). In una fascia più alta, la Ferrari fa pagare circa 3000€ per aggiungere il software necessario per farlo funzionare.

Il mio iPhone è compatibile con CarPlay?

Se stai ancora utilizzando un vecchio iPhone con un connettore a 30 pin, allora sei sfortunato; qualsiasi modello prima dell’iPhone 5 non funzioni con CarPlay, come non funziona nessun modello di iPad o iPod Touch.

Ma ciò significa che anche molti iPhone lo sono – ed eccoli qui:

iPhone 5
iPhone 5S
iPhone 5C
iPhone SE
iPhone 6
iPhone 6 Plus
iPhone 6S
iPhone 6S Plus
iPhone 7
iPhone 7 Plus
iPhone 8
iPhone 8 Plus
iPhone X

Che aspetto ha CarPlay?

CarPlay è progettato per somigliare molto a iOS per mobile. Certo, lo sfondo della schermata iniziale è nero e la maggior parte delle tue app è nascosta alla vista, ma comunque CarPlay è fornito della struttura nuda del tuo iPhone.

La schermata principale mostra una selezione di app come Telefono, Musica, Mappe e Messaggi, oltre all’indicazione dell’ora, la potenza del segnale del telefono ed un pulsante Home virtuale.

Quando apri e chiudi le app, le tre più recenti compaiono a lato dell’interfaccia utente più vicino al volante, rendendo semplice il ritorno alla mappa, ad esempio, senza distogliere lo sguardo dalla strada per più di una rapida occhiata. Questo è davvero il pregio di CarPlay: offre l’accesso alle funzionalità principali del tuo iPhone senza distrarti dalla guida.

Ecco perché la maggior parte delle app sono nascoste e perché molti impiegano Siri per leggere le cose piuttosto che leggerle direttamente sullo schermo.

Ad esempio, apri l’app Messaggi e vedrai un elenco delle persone più recenti che hanno chattato con te, ma quando tocchi un nome, Siri legge tutti i messaggi non letti o ti chiede se desideri dettare una risposta.

Le notifiche vengono visualizzate nella parte superiore dello schermo come succede sul tuo iPhone, ma sono limitate alle app che possono essere utilizzate da CarPlay. Ad esempio, se il tuo telefono riceve un avviso di ultime notizie dalla tua app di news, questo non verrà visualizzato da CarPlay.

CarPlay impiega anche diversi trucchi per farti spendere meno tempo a guardarlo. Se scorri l’elenco degli artisti nella tua app Musica, l’interfaccia inizierà a mostrare lettere grandi invece del nome di ogni artista. Scorri fino ad arrivare alla lettera giusta, quindi scegli l’artista che desideri.

Apple CarPlay musica

La schermata principale mostra anche un’icona da toccare se desideri tornare al sistema di infotainment proprietario dell’auto.

Per regolare il layout delle app su CarPlay è necessario accedere all’app Impostazioni del tuo iPhone (quando non è collegato all’auto). Tocca Generale, quindi CarPlay, quindi l’auto per cui desideri modificare la home page e sposta le app come faresti sulla schermata iniziale del telefono stesso.

Apple CarPlay

App di terze parti compatibili con CarPlay:

  • WhatsApp
  • Spotify
  • Amazon Music
  • Google Play Music
  • iPlayer Radio
  • CBS Radio
  • Pandora
  • Slacker Radio
  • Tidal
  • Audible
  • NPR One
  • VOX
  • Clammr
  • Downcast
  • Google Maps (arriva con iOS 12)
  • Waze (arriva con iOS 12)
  • Here (arriva con iOS 12)

Prima del WWDC 2018, Apple CarPlay sarebbe dovuto essere notevolmente migliorato. Ora, con il rilascio di iOS 12 non sei più obbligato a scegliere Apple Maps come navigatore, poiché Apple ha annunciato che Google Maps e Waze saranno disponibili su CarPlay con iOS 12. Come con Apple Maps, una volta disponibili, queste app le ritroverai direttamente sulla dashboard della tua auto. L’apertura a queste app di terze parti significherà sicuramente che più persone saranno interessate a scegliere CarPlay per le loro esigenze di infotainment.

Come controlli Apple CarPlay?

La bellezza di CarPlay è che può essere controllato da qualsiasi interfaccia abbia la tua auto. In generale, questo significa che ci sono tre opzioni disponibili per gestirlo.

1. Usa Siri

Usando Siri, puoi parlare con il tuo veicolo e dirgli cosa fare. Ciò include la riproduzione di musica dalla tua band preferita o persino la richiesta di una playlist specifica. Puoi anche leggere i tuoi messaggi prima di dettare una risposta.

Apple CarPlay siri

Puoi anche gridare “Hey, Siri” sul tuo telefono per attivare l’assistente virtuale. Tuttavia, questo potrebbe non funzionare così bene se il tuo iPhone è ben conservato da qualche parte in auto.

2. Usa il touchscreen

Alcune auto con CarPlay sono dotate di display touchscreen inglobati nel cruscotto. Usando questo display, puoi aprire e chiudere le app attraverso una schermata iniziale molto semplice.

Questo è sicuramente il metodo più semplice per usare CarPlay, ma interagire con uno schermo tattile può distogliere più facilmente l’attenzione dalla strada più che usare i controlli fisici.

3. Usa le tue manopole

Ovviamente, la tua auto ha pulsanti, manopole e controlli fisici e, in alcuni casi, sei ancora in grado di usarli insieme al touchscreen e alle opzioni Siri.

I controlli del volume, il salto della traccia musicale e le manopole di controllo sono tutti perfettamente integrati e funzionano come previsto, così come quelli sul volante.

A conclusione di questo tour, è interessante sapere ad oggi quali autoveicoli consentono di utilizzare CarPlay. Alcune auto offrono sia Android Auto che CarPlay, mentre altri produttori ostinatamente non includono Android Auto. Aston Martin, Bentley, BMW, Ferrari, Lamborghini, Mini, Nissan e Porsche offrono tutti Apple CarPlay ma non Android Auto. Al momento nessun produttore di automobili offre esclusivamente Android Auto e non Carplay, mentre la maggior parte offre entrambi. Ecco quali sono le auto che offrono CarPlay:

  • Abarth
  • Acura
  • Alfa Romeo
  • Aston Martin
  • Audi
  • Bentley
  • BMW
  • Buick
  • Cadillac
  • Chevrolet
  • Chrysler
  • Citroen
  • DS
  • Ferrari
  • Fiat
  • Ford
  • Honda
  • Hyundai
  • Jaguar
  • Jeep
  • Kia
  • Lamborghini
  • Land Rover
  • Lincoln
  • Mazda
  • Mercedes-Benz
  • Mini
  • Mitsubishi
  • MG
  • Nissan
  • Opel
  • Peugeot
  • Porsche
  • Renault
  • Seat
  • Skoda
  • Subaru
  • Suzuki
  • Toyota
  • Volkswagen
  • Volvo
Condividi.

Informazioni autore

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Articoli Correlati

Lascia un commento

avatar
  Iscriviti  
Avvisami