Negli ultimi anni siamo diventati più sensibili alla nostra salute e di conseguenza si è verificata una crescita delle attività sportive amatoriali. Questa maggiore attenzione allo sport ha accompagnato un vero boom degli strumenti di controllo come il  cardiofrequenzimetro da polso e activity tracker. Sono dei dispositivi elettronici che hanno il compito di rilevare il battito cardiaco e determinano la frequenza cardiaca in tempo reale. Come ben sapete, la frequenza cardiaca è un parametro importante per valutare lo stato fisico di una persona. Tiene sotto controllo il lavoro cardiaco del cuore per far arrivare sangue ossigenato. Se la frequenza cardiaca durante una fase di allenamento è troppo elevata (oltre la frequenza cardiaca massima) le coronarie non riescono a pompare sangue sufficiente al cuore stesso con conseguenze molto serie.

Per tenere sotto controllo una funzione così importante del nostro organismo, soprattutto mentre si svolge una attività sportiva, sono necessari dispositivi elettronici adeguati, che siano affidabili con dati di output attendibili.

Il taglio di questo articolo non è medico, ma vuole spiegare l’importanza di alcuni dispositivi che ultimamente sono molto in voga tra gli appassionati di sport amatoriali, sui quali in genere si tende a risparmiare. Allora, iniziamo a vedere che cosa è un cardiofrequenzimetro.

Cos’è un cardiofrequenzimetro da polso

Diciamo subito che il cardiofrequenzimetro non è un attrezzo per addetti ai lavori o per professionisti dello sport. E’ uno strumento per tutti, attraverso il quale puoi controllare la tua attività sotto sforzo, regolando l’intensità dell’allenamento ed evitando carichi di lavoro troppo pesanti. Potrai darti degli obiettivi e crescere in intensità sportiva in modo graduale. Cosa fa, allora il cardiofrequenzimetro? Lo scopo principale è quello di misurare i battiti al minuto è può essere indossato sul polso o al braccio.

Di cardiofrequenzimetri ne esistono di diversi modelli, dai più semplici che misurano esclusivamente i battiti del cuore (frequenza cardiaca) o quelli più completi che hanno funzioni di contapassi, calcolo delle calorie bruciate o cronometro. Probabilmente conosciamo tutti i braccialetti per il fitness molto diffusi tra chi inizia a praticare dello sport. In genere sono di basso costo ma riescono a salvare i dati degli allenamenti anche sullo smartphone.

Cos’è la frequenza cardiaca

Un altro termine molto importante è la frequenza cardiaca, che durante una fase di allenamento va tenuta costantemente sotto controllo, soprattutto per i novelli sportivi. Come abbiamo detto, lo scopo principale del cardiofrequenzimetro è quello di misurare la frequenza cardiaca mentre stai svolgendo un’attività fisica. Più aumenta lo sforzo fisico e più aumentano i battiti e dovrai sapere qual è il tuo limite massimo che non dovrai superare per non mettere troppo sotto sforzo il cuore. Per conoscere il tuo limite massimo basta calcolare questa semplice equazione:

FCMAX = 220 – ETA’

Il calcolo è semplice. Se hai 30 anni, la frequenza cardiaca massima è di 190 battiti al minuto.

Non superare mai la frequenza cardiaca massima, perchè il cuore potrebbe risentirne. Se stai iniziando adesso a fare attività sportiva, imposta il tuo FCMAX al 50% di quello calcolato con la precedente formula. Il tuo cardiofrequenzimetro segnalerà se avrai  superato il valore massimo impostato. Con il passare del tempo, potrai aumentare gradualmente il limite impostato. Tieni conto che tra il 50% e il 60% della FCMAX è un’attività sportiva leggera, consigliata per chi inizia un’attività fisica. Fino al 70% inizierai a bruciare calorie e potrai avere dei dimagrimenti di peso. Oltre il 70% stai svolgendo un’attività fisica molto intensa, adeguata ad un livello sportivo professionistico e non consigliato per un principiante.

Come scegliere un cardiofrequenzimetro da polso

Dopo questa fondamentale premessa, entriamo nel vivo dello scopo di questo articolo di tecnologia. Come scegliere un buon cardiofrequenzimetro? Di seguito analizzeremo quali sono le caratteristiche di un buon dispositivo.

GPS si o no? Dipende da dove lo usi. Se ami fare attività di corsa o fitness andando nei boschi o in montagna, allora un orologio GPS cardio può rivelarsi utile. Stai attento, perchè questi hanno un’autonomia massima di 8 ore.

L’altro aspetto importante legato alla precedente funzione, è l’autonomia. Assicurati che abbia un’autonomia sufficiente per un numero di ore sufficiente ad un’uscita prolungata.

E’ anche importante che lo strumento sia facile da impostare e da usare. Non devi impegnarti molto nella fase di utilizzo e di visualizzazione dei dati. Sono informazioni che devi ottenere con estrema facilità.

Se il cardiofrequenzimetro prevede il collegamento con lo smartphone per visualizzare i dati e le statistiche, verifica che sia compatibile con il tuo modello di telefono. Spesso, alcuni modelli di cardiofrequenzimetro possono non essere compatibili con i dispositivi iOS o Android.

Decidi se il tuo cardiofrequenzimetro da polso deve essere impermeabile all’acqua in base all’attività sportiva da svolgere. Un normale dispositivo in genere è resistente alla pioggia o al sudore. Se la tua attività sportiva prevede l’immersione in acqua come il nuoto, accertati che sia specifico per questo sport. I cardiofrequenzimetri per il nuoto hanno necessità di funzionare con le frequenze kHz e non GHZ. Per trasmettere i dati quando si è immersi in acqua, sono necessari frequenze basse come i kHz. Le frequenze alte non riescono a trasmettere in acqua.

Qual è il cardiofrequenzimetro migliore

Siamo arrivati al dunque. Ora viene la fase più delicata che è quella della scelta del tuo Cardiofrequenzimetro da polso. Premettiamo che escludiamo a priori quelli di fascia bassa che puoi trovare dappertutto sul web. Noi riteniamo che questo strumento deve essere affidabile proprio per lo scopo che deve assolvere e fidarsi ciecamente.

In commercio non sono molte le aziende che possono garantire affidabilità a diverse fasce di prezzo. Noi abbiamo selezionato i prodotti che riteniamo i migliori sul mercato, come il cardiofrequenzimetro Polar, Garmin e Sigma. La buona notizia è che possiamo segnalarvi addnature un sito specializzato dedicato agli sportivi, dove potrai trovare i migliori orologi sportivi di queste aziende e scegliere quello che soddisfa di più le tue esigenze. Di seguito vediamo alcuni esempi di orologio cardiofrequenzimetro.

  • Garmin Fenix 5 Orologio Multifunzione Performer Bundle / Premium HRM-Tri Brustgurt Grigio/Nero – Compatibilità di connessione: With ANT+, GPS, GLONASS, Bluetooth – € 669,99

Cardiofrequenzimetro da polso

  • SIGMA SPORT ID.Life Orologio Multifunzione (2018) – € 99,99

Cardiofrequenzimetro da polso Sigma

  • Garmin Forerunner 235 WHR Orologio Multifunzione Rosso/Nero (2018) – € 349,00

Cardiofrequenzimetro da polso Garmin

Condividi.

Informazioni autore

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Lascia un commento