Uno degli aspetti positivi ad avere uno smartphone o tablet Android è la possibilità di personalizzare il dispositivo installando ROM personalizzate o launcher con nuovi temi. Tuttavia, se non sei così sicuro di quello che stai facendo mentre installi una ROM o fai modifiche continue, oppure ti piace smanettare, puoi rischiare di compromettere qualche file di sistema. La conseguenza è che il dispositivo ne possa risentire con rallentamenti o applicazioni che non funzionano. In questo caso sarebbe utile aver fatto un backup Android del dispositivo per poi ripristinarlo quando serve. Nulla di irreparabile se hai qualche accortezza, esiste il modo come ripristinare l’intero sistema utilizzando la procedura Nandroid Backup.

In questo articolo parliamo proprio di questo, come effettuare il backup Nandroid sui dispositivi Android che consente di risolvere molti problemi, anche quando il dispositivo è soft-bricked. Con pochi click l’intero sistema viene ripristinato e il dispositivo è completamente funzionante di nuovo, come se nulla fosse accaduto. In questa guida, ti indicherò i semplici passaggi per eseguire il backup Nandroid facilmente e tenere il dispositivo e i dati sempre al sicuro. Ti mostrerò anche come è possibile trasferire il backup sul computer in modo da risparmiare spazio sul dispositivo Android.

Come fare un Nandroid Backup

1. Prerequisiti

Per poter fare un Nandroid Backup sul tuo dispositivo Android, questo deve avere i permessi di root ed ha bisogno di avere una recovery personalizzata (CWM o TWRP Recovery). Se il dispositivo non ha i permessi di root, non ti preoccupare, sul nostro sito troverai la guida che ti consente di fare backup senza permessi di root.

2. Vai in recovery mode

Per entrare in modalità recovery sul tuo dispositivo Android, è necessario spegnere il dispositivo e riavviarlo in bootloader. Con molti dispositivi, questo può essere fatto accendendo il dispositivo tenendo premuti i tasti Volume giù + Tasto di accensione. Tuttavia, può essere che il tuo dispositivo utilizzi anche un’altra combinazione di tasti.

3. Esegui il Nandroid Backup

Una volta che sei in modalità recovery, il resto è un gioco da ragazzi. Per poter procedere è necessario avere installato una recovery modificata sullo smartphone. Le migliori sono  ClockworkMod o TWRP. Di seguito vediamo i due diversi modi, che sono molto simili:

Nandroid Backup

Nandroid Backup TWRP:

  • Vai in “Backup
  • Scegli le partizioni di cui desideri eseguire il backup. Se non sei sicuro cosa scegliere, devi lasciare le impostazioni predefinite.
  • Effettua il backup scorrendo in basso a destra.
  • Il dispositivo dovrebbe ora eseguire il processo di backup, una volta fatto puoi riavviare il dispositivo.

Nandroid Backup CWM:

  • Vai in “Backup and restore
  • Scegli “Backup”.
  • Il dispositivo deve ora eseguire il backup.
  • Dopo il completamento, seleziona “return” e scegli “reboot system now” per riavviare il dispositivo.

4. Trasferire Nandroid Backup sul Pc

Ora, a seconda del numero di applicazioni e file installati, il backup potrebbe togliere un po’ di spazio sul dispositivo. Per evitare questo, puoi trasferire l’intero Nandroid Backup sul computer e cancellare quello sul dispositivo. Nel caso in cui sia necessario ripristinare il dispositivo, è sufficiente trasferire di nuovo il file di backup sul telefono. Per sapere come fare con le due opzioni, prosegui a leggere.

TWRP:

Collega il dispositivo al computer e vai nella cartella TWRP sul dispositivo, troverai una cartella contenente il backup. Se sul dispositivo hai salvato diversi backup, questi saranno separati in modo che puoi scegliere la cartella con il backup che ti serve. Dopo aver copiato la cartella con successo, è possibile eliminare quella sul dispositivo.

CWM:

L’approccio è lo stesso di sopra. La posizione dei backup CWM si trovano in genere in /data/media/clockworkmod/backups. Questo significa che la cartella di dati si trova nella cartella principale, non nella cartella su sdcard. Molte persone hanno segnalato che non erano in grado di “vedere” i file di backup e, quindi, non in grado di copiarli. Un approccio potrebbe essere quello di utilizzare la tua applicazione di file explorer Android preferito e copiare la cartella di backup in un’altra, come nella cartella della fotocamera “DCIM”. Ora, controlla questa cartella usando il computer per vedere se il backup è visibile.

5. Ripristinare il dispositivo utilizzando il backup Nandroid

È sufficiente avviare il dispositivo in recovery, selezionare “Backup” o “Backup and restore” in CWM e scegliere l’opzione di ripristino (Restore). Ora è possibile scegliere il backup che desideri utilizzare e ripristinare il dispositivo. Una volta terminato, riavviare il dispositivo e il gioco è fatto!

Spero che questi passaggi ti possano aiutare a mettere al sicuro i dati del tuo smartphone e risolvere così i problemi a cui puoi andare incontro. Se hai domande, puoi farle nei commenti.

Altre guide

Può essere interessante sapere come fare un backup completo del tuo smartphone Android.

Ecco come fare TWRP Backup su PC tramite ADB delle applicazioni e dei dati direttamente sul computer per risparmiare spazio sul telefono.

Se invece vuoi fare il backup e ripristino solo dei messaggi, ecco le migliori app gratuite Android.

Condividi.

Informazioni autore

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

2 commenti

  1. E’ possibile memorizzare (e poi far recuperare) direttamente su sdcard il backup nandroid? Per evitare eventuali castronerie di cancellazione della memoria interna al telefono e quindi di perdere tutto l’indispensabile?

    • Simone Montalto il

      Ciao, devi trasferirlo in un secondo momento sulla microSD. Il backup viene effettuato solo su memoria interna.

Lascia un commento