iSkysoft Data Recovery: come recuperare file danneggiati o persi

La protezione dei dati sul computer è una precauzione da non sottovalutare; soprattutto per chi il pc lo usa per lavoro. È fondamentale avere una strategia di backup quotidiana, settimanale e mensile per evitare brutte sorprese in caso di crash del sistema. L’attenzione maggiore, però, bisogna averla nel differenziare le sorgenti di salvataggio dei dati, per evitare di non avere un’altra possibilità nel recuperare file danneggiati o persi.

Ad esempio, potremmo utilizzare un hard disk esterno per memorizzare documenti e foto personali, salvare gli stessi dati su un servizio cloud e sfruttare un secondo hard disk per effettuare un backup completo del computer. Questa strategia ci permette di recuperare i file sia nel caso in cui uno dei due hard disk si rompa sia nell’eventualità che il servizio di Cloud Storage dovesse corrompere i dati degli utenti a causa di un bug (ipotesi remota).

Come ti comporterai nel caso in cui i dati presenti su un hard disk o su un computer si siano danneggiati e non sia stato effettuato in precedenza un backup? In questo caso ci vengono in aiuto i software di recupero dati che permettono di analizzare il disco incriminato. Gli applicativi cercheranno i file cancellati o non più accessibili, probabilmente perché il disco presenta una partizione corrotta, e tenteranno di recuperarli.

Soluzioni per recuperare file danneggiati ne esistono diverse ma tra le migliori è sicuramente iSkysoft Data Recovery, un software di gestione e recupero dati disponibile per Windows e Mac. Il software è stato aggiornato recentemente con una grafica più semplice e intuitiva. Se stai cercando di recuperare presenti su un hard disk o sul tuo computer, ti consiglio di scaricare la trial gratuita sul sito ufficiale.

iSkysoft Data Recovery: come recuperare file danneggiati o persi

Tanta potenza in una semplice interfaccia

La prima cosa che si pensa quando si deve utilizzare un software del genere è che sia difficile da utilizzare. Effettivamente non è facile rendere intuitivo, a persone non esperte del settore, il funzionamento di questi programmi. iSkysoft ha voluto puntare molto sull’esperienza utente, creando una interfaccia grafica chiara da utilizzare, che consente di recuperare i propri dati più velocemente.

recuperare file danneggiati

La prima schermata è divisa in otto quadranti, ognuno dei quali permette di avviare una procedura differente di recupero dati. Nello specifico, iSkysoft Data Recovery offre all’utente una semplice interfaccia per le seguenti casistiche:

  • recupera i file che sono stati eliminati.
  • recupera i documenti presenti nel cestino.
  • avvia una fase di ripristino dei dati presenti su un disco formattato.
  • recupera una partizione persa del disco.
  • scansiona un disco esterno connesso al PC.
  • recupera i documenti dopo che il computer è stato attaccato da un virus.
  • recupera i dati a seguito di un crash di sistema.

È possibile sia avviare una scansione per ogni singola voce elencata, sia avviare una fase di scansione che iSkysoft definisci a tutto tondo, che permette di raggruppare tutte le procedure in un unico passaggio. Certamente, quest’ultima modalità impiega maggiore tempo, ma l’algoritmo implementato nell’ultima versione del software consente di ridurre i tempi di attesa anche in caso di lunghe scansioni.

Se il sistema operativo Windows del tuo PC si è corrotto e non riesci più ad avviarlo, il software di iSkysoft ti permette di gestire anche questa situazione. Utilizzando WinPE è possibile creare una versione avviabile di Data Recovery, in grado di procedere al recupero dei dati grazie all’ambiente WinPE.

Come vedere in anteprima i documenti prima del recupero dati

iSkysoft Data Recovery consente di recuperare solo i dati presenti sui dischi con file System supportati. Nello specifico è compatibile con FAT32, FAT16, NTFS e exFAT. La velocità di scansione dei documenti varia a seconda di diversi fattori: dischi esterni di svariati terabyte impiegano più tempo rispetto al disco interno del computer di poche centinaia di gigabyte.

recuperare file danneggiati 1

Dopo che nella home del Software hai scelto la modalità di recupero dati, deve essere avviata la procedura. Una volta terminata, è possibile visualizzare l’anteprima dei documenti trovati. In questo modo l’utente può decidere se recuperare solo alcuni documenti oppure l’intero contenuto della ricerca. Il tipo di file compatibili con la modalità di anteprima sono: immagini, video, audio ed e-mail.

recuperare file danneggiati 2

Una delle novità dell’ultima versione di iSkysoft Data Recovery è la piena compatibilità con tutti i documenti di Microsoft Office. È dunque possibile visualizzare in anteprima file Word, Excel e PowerPoint. Dopo aver selezionato i file da recuperare è possibile scegliere la cartella di destinazione dove memorizzarli.

Conclusioni

iSkysoft Data Recovery si rivela un’ottima soluzione per recuperare i documenti eliminati, corrotti oppure che si trovano in una partizione del disco danneggiata. L’azienda garantisce una percentuale di successo nel recupero dei documenti del 96%.

Se devi recuperare documenti e non si ha una copia di backup, ti consiglio di provare la trial gratuita che consente di effettuare una scansione del disco. Qualora il Software di trovare i file che cercavi, allora puoi acquistare la versione completa per completare il ripristino. Puoi trovare maggiori informazioni nella guida utente di iSkysoft Data Recovery.

Condividi.

Informazioni autore

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Articoli Correlati

Lascia un commento

avatar
  Iscriviti  
Avvisami