Come verificare assicurazione auto RCA

0

Il 18 ottobre 2017 è stato il giorno in cui viene eliminato l’obbligo di esporre sul parabrezza il tagliando della polizza assicurativa RCA. Ma liberarci dell’adesivo ingombrante ed antiestetico, fa emergere nuove problematiche che interessano tutti gli automobilisti. Immagina di avere un piccolo incidente. Come fai a fare il controllo assicurazione auto ed essere sicuro che l’altra autovettura è regolarmente assicurata? A parte il fatto che continua ad essere obbligatorio avere in auto il contratto assicurativo, ma nel caso in cui l’altro non ne è in possesso o lo ha dimenticato? In questo caso come verificare assicurazione auto se il veicolo è realmente assicurato e se è in regola con la polizza?

Tranquilli, perché dal 18 ottobre 2017 la documentazione cartacea è stata completamente sostituita da una banca dati informatica che raccoglie tutte le informazioni assicurative fornite dalle Compagnie. Ognuno può verificare assicurazione auto RCA e la validità della polizza, accedendo ai dati contenuti in questo grande archivio informatico.

Chi potrà accedere alla banca dati? Certamente la polizia stradale quando effettuerà i controlli, ma essendo una banca dati pubblica, ogni cittadino potrà attingere ai dati contenuti attraverso alcune modalità che andiamo di seguito ad elencare.

Ricordiamo, che a norma dell’articolo 193 del codice della strada, è vietato circolare su strada senza copertura assicurativa RCA e che è prevista la sanzione del pagamento di una somma da 841 € a 3.366 €, oltre al sequestro del veicolo.

Dove verificare assicurazione auto

  • Il Portale dell’Automobilista

Il primo strumento da utilizzare è il sito internet del Ministero dei Trasporti a cui ti devi registrare gratis per avere tutte le informazioni utili. Per accedervi devi andare in internet sul Portale dell’Automobilista e inserendo i numeri di targa degli autoveicoli immatricolati in Italia, puoi riscontrare se il veicolo è in regola con gli obblighi assicurativi RCA. Le informazioni sono attendibili perchè vengono aggiornate dalle compagnie assicuratrici con cadenza giornaliera.

verificare assicurazione auto

  • iPatente

iPatente e’ la seconda fonte di informazione, anch’essa attendibile perchè rilasciata dal Ministero dei Trasporti. L’applicazione è gratuita per i dispositivi iOS e Android realizzata dal Dipartimento Trasporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Consente di accedere ai servizi de “Il Portale dell’Automobilista” a cui ti sei già registrato e di consultare i propri dati relativi a Patente e Veicoli. Tra gli altri servizi informativi sui tuoi veicoli, c’è anche quello che consente la verifica copertura RCA e quindi della regolarità assicurativa di un veicolo.

verificare assicurazione auto ipatente

  • Allianz Controllo RCA

Allianz, la nota Compagnia di Assicurazione, ha lanciato l’App gratuita Allianz Controllo RCA, per iOS e Android che consente di verificare in tempo reale se un veicolo è assicurato o meno. Inserendo il numero di targa, l’utente può consultare la banca dati informatica e fare la verifica copertura assicurativa di autoveicoli, motocicli e ciclomotori.

verificare assicurazione auto allianz

Queste sono le fonti più attendibili per verificare se un veicolo è assicurato. Ora, dopo aver letto questa guida, non hai più niente da temere dall’innovazione delle polizze assicurative. Basta uno smartphone e un collegamento ad internet per verificare assicurazione auto e moto di chiunque ed essere costantemente aggiornati sulla regolarità delle polizze. Naturalmente, è necessario avere il numero di targa del veicolo.

Dopo questa interessante guida per gli automobilisti, vogliamo segnalare un’altra guida nella quale abbiamo voluto raccogliere le migliori app utili per gli automobilisti che hanno un iPhone.

Per fare uno scanner completo di un veicolo, in questa guida abbiamo indicato gli strumenti per verificare i dati più importanti.

In quest’altra guida puoi trovare gli strumenti necessari per fare un controllo targa di un veicolo ed avere tutte le informazioni necessarie.

CONDIVIDI