Come usare Animoji su Android e iPhone non supportati

0

Tra le tante novità dell’iPhone X, l’aggiunta delle Animoji è sicuramente quella più divertente da utilizzare sul nuovo dispositivo di fascia alta Apple. Nonostante si tratti di una funzione esclusiva dell’iPhone X, esiste un metodo per poter utilizzare queste simpaticissime faccine animate su qualsiasi dispositivo Android o su altra versione di iPhone non supportati. Se sei curioso come questo sia possibile, prosegui a leggere e scoprirai come è semplice usare Animoji su Android e iPhone non supportati.

Se sei un appassionato di messaggi e quindi di queste simpatiche faccine da inviare ad amici, non puoi trascurare questa guida. Potrai vedere come utilizzare queste animazioni su qualsiasi altro dispositivo diverso da iPhone X. Ma cosa sono le Animoji? Le trovi nell’app Messaggi solo su iPhone X. Ti consentono di creare e condividere nei messaggi personaggi animati personalizzati. Utilizzano la tua voce e replicano le tue espressioni facciali tramite soluzioni hardware del dispositivo Apple. Se sei curioso, prosegui a leggere per scoprire come usare Animoji su Android ed altre versioni iPhone non supportate.

Animoji su Android e iPhone non supportati

Animoji su Android

Le Animoji sfruttano il nuovissimo sensore TrueDepth presente esclusivamente su iPhone X, il quale riconosce i movimenti facciali e, quindi, “dare vita” alle Animoji. Proprio per questo motivo, questa simpatica funzione è prevista solo per il nuovo dispositivo Apple. Esiste, però, una soluzione che permette di utilizzare le Animoji anche su tutti gli altri dispositivi non supportati, che si tratti di uno smartphone Android o di un modello precedente di iPhone.

Puoi pensare che questo sia impossibile, invece no! Utilizzare le Animoji su altri dispositivi diversi da iPhone X è possibile grazie ad un’app presente sia su App Store che su  Google Play Store. Grazie al software realizzato dagli sviluppatori di questa app, si è in grado di riconoscere i movimenti del proprio viso sfruttando la fotocamere anteriore dello smartphone, abbattendo in tal modo le limitazioni hardware.

L’applicazione in questione si chiama MRRMMRR e mette a disposizione degli utenti diversi effetti classificati in diverse sezioni, tra cui quella denominata, appunto, Emoji, in grado di replicare (quasi) perfettamente le nuovi Animoji.
L’app è totalmente gratuita. Sicuramente l’effetto non sarà come quello su iPhone X, dato che manca un hardware dedicato in grado di campionare i movimenti facciali, ma vale la pena provare per sorridere ugualmente passando alcuni simpatici momenti con gli amici.

Allora, come fare per scaricare l’app sul proprio dispositivo? Potrai scaricare MRRMMRR cliccando direttamente sui link sottostanti, sia per la versione Android che iOS:

DOWNLOAD | MRRMMRR versione iOS

DOWNLOAD | MRRMMRR versione Android

Animoji su Huawei

Anche Huawei ha annunciato l’introduzione di questa simpatica funzione sui suoi nuovi dispositivi. Come abbiamo visto nella presentazione di Honor V10, per attivare questa funzione, viene utilizzata la fotocamera frontale per scannerizzare il viso dell’utente. Qui di seguito potrai vedere un video mostrato dall’azienda durante la presentazione.

Ormai, tutti i concorrenti Apple troveranno il modo per inserire questa funzione delle Animoji sui dispositivi e presto sostituiranno le classiche faccine delle emoji sui nostri messaggi.

Potrebbe interessarti anche come installare tastiere su iPhone di terze parti per utilizzare nuovi emoji nei messaggi.

CONDIVIDI