Come controllare se le app funzionano con iOS 11

0

Dopo l’aggiornamento degli iPhone o iPad a iOS 10.3, quando vai ad aprire determinate applicazioni e giochi sul dispositivo, vedrai comparire a video un avviso che quella app deve essere aggiornata per funzionare con le versioni future di iOS. Allora, in questi casi sarebbe interessante sapere come controllare se le app funzionano con iOS 11.

Potrai continuare a utilizzare queste app con iOS 10, ma se intendi eseguire l’aggiornamento del tuo dispositivo a iOS 11 (che Apple ha confermato sarà rilasciato a settembre di quest’anno), questo è il momento di verificare se le applicazione che sono per te indispensabili potranno ancora funzionare con iOS 11. Se ancora non lo hai fatto e vuoi aggiornare adesso il tuo iPhone a iOS 11, leggi la nostra guida.

In previsione dell’uscita ufficiale di iOS 11, sarebbe interessante scoprire come controllare se le app funzionano con iOS 11. Ciò può interessare app di giochi ma anche applicazioni di produttività che saranno la tua maggiore preoccupazione se queste app sono indispensabili per la tua attività professionale. Se desideri aggiornare il tuo iPhone a iOS 11 o acquistare un nuovo dispositivo con questa versione preinstallata, dovrai trovare il modo per aggiornarle o trovare valide alternative per queste applicazioni.

Come controllare se le app funzionano con iOS 11

Non c’è bisogno di aprire faticosamente ogni applicazione per scoprire quale saranno le app incompatibili con la prossima versione di iOS.

Oltre all’avvertimento all’apertura di un’app, iOS 10.3 può mostrare anche un elenco di tutte le applicazioni attualmente installate sul tuo dispositivo e interessate a questo problema.

Ricorda, però, che non sarai informato sulle app che hai cancellato sul tuo iPhone o iPad per fare spazio a qualcos’altro.

Pertanto, prima di seguire i passaggi riportati di seguito e supponendo che il dispositivo abbia spazio sufficiente, aggiorna le tue applicazioni correnti per verificare se sono state già aggiornate: apri App Store e clicca su “Aggiornamenti” seguito da “Acquistate” su un iPhone o su un iPad.

Se hai disattivato il download automatico delle app in Impostazioni> iTunes Store e App Store su uno qualsiasi dei tuoi dispositivi, devi seguire questo tutorial su ciascun dispositivo per essere sicuro di non trascurare un’applicazione che si trova sul tuo iPhone 7, ma non sul tuo iPad Pro.

Devi però riflettere su questo: la modifica di iPhone a 64 bit è stata annunciata da Apple da molti anni agli sviluppatori e quindi dovresti chiederti se vuoi davvero continuare a utilizzare l’applicazione che non è stata aggiornata in tanti anni, da quando Apple ha iniziato a trasferirsi su un sistema operativo a 64 bit.

Se hai deciso di vedere come controllare se le app funzionano con iOS 11, segui i passaggi di questa guida.

1. Controlla l’elenco delle app incompatibili

Se andando in Impostazioni> Generali> Info sul tuo iPhone non esiste una freccia a destra della riga Applicazioni, vuol dire che nessuna delle tue applicazioni richiede un’azione immediata (anche se non è garantito che non avranno altri problemi in iOS 11). Se compare una freccia, allora cliccaci sopra.

2. Controlla gli aggiornamenti

Ora potrai vedere un elenco di applicazioni che richiedono attenzione, suddivise in elenchi di quelle con aggiornamenti disponibili e quelle senza, quindi ora è il momento di correggerli.

Nell’elenco di quelli con aggiornamenti disponibili, clicca sul nome di un’applicazione interessata per accedere alla sua pagina dello Store.

Una volta nella pagina dello Store dovresti vedere un pulsante “Aggiorna“. Scarica gli aggiornamenti e controlla se iOS segnala ancora la incompatibilità dell’app.

3. Cerca nuove versioni

Se l’applicazione non è più disponibile, non dispone di aggiornamenti o non viene risolta aggiornandola, controlla se un aggiornamento è disponibile come un’applicazione separata: cerca il nome dello sviluppatore nell’App Store e cerca qualcosa di simile all’applicazione che stai cercando di aggiornare.

4. Chiedi allo sviluppatore

In caso contrario, rivolgiti direttamente allo sviluppatore tramite il suo sito web se ci sono previsioni di un aggiornamento o un’applicazione sostitutiva.

5. Non abbandonare la speranza

Se un’applicazione è stata eliminata, non è stata aggiornata da anni o se lo sviluppatore stesso ha affermato che non ci sono previsioni per aggiornarla, potrebbe essere necessario trovare un’alternativa.

6. Trova le app alternative

Se non c’è veramente alcuna speranza di un aggiornamento per un’applicazione per te interessante, la buona notizia è che l’App Store è enorme e nella maggior parte dei casi ci saranno valide alternative a cui puoi rivolgerti.

Prova a cercare parole chiavi pertinenti alla tua app. Se è un calendario, basta cercare “calendario” e ne troverai tantissime da cui scegliere. Le alternative potrebbero non avere esattamente lo stesso aspetto e caratteristiche, ma nella maggior parte dei casi dovresti essere in grado di trovare una sostituzione decente.

CONDIVIDI