Factory Reset Protection: cosa devi sapere

0

Il sistema Factory Reset Protection (protezione di ripristino di fabbrica) che viene attivato sui telefoni Android, aiuta a mantenere i tuoi dati al sicuro nel caso in cui il telefono viene perso o rubato. Ma è anche necessario ricordarsi di disattivarlo prima che un nuovo utente a cui hai venduto o regalato il telefono possa configurarlo e accedervi. Vediamo cosa è importante sapere se hai attivato Factory Reset Protection sul tuo smartphone Android.

Factory Reset Protection (FRP) è un sistema di protezione progettato da Google per impedire i reset eseguiti da recovery, rendendo inutilizzabile il telefono fino a quando non ti autentichi con il tuo account Google. Questo sistema assicura che un estraneo non possa effettuare un reset del telefono e ripristinarlo alle impostazioni di fabbrica, utile nel caso lo hai perso oppure rubato. A partire da Android 5.1 Lollipop, FRP è diventato uno “standard” sulla versione stock di Android e la maggior parte dei produttori di telefoni hanno implementato questo sistema sui propri modelli. E’ da considerarsi un ottimo metodo di protezione, perchè rende più difficile l’utilizzo di un telefono rubato, quindi meno attraente ai ladri, proteggendo i dati su un telefono che abbiamo perso.

Il problema è che le persone, in modo inconsapevole, vendono o addirittura regalano i telefoni Android con Factory Reset Protection abilitato e questo rende le cose difficili per l’utente che lo riceve. Infatti, con FRP abilitato, il dispositivo non potrà essere ripristinato con nuovi dati di accesso.

Come funziona Factory Reset Protection

Per capire meglio a cosa serve Factory Reset Protection, ragioniamo cosa farebbe un ladro di dispositivi:

Un ladro, dopo aver rubato un telefono Android, per prima cosa tenta di resettarlo portandolo alle impostazioni di fabbrica. Non potendolo fare a causa di un qualsiasi sistema di protezione inserito sul telefono (password, impronte digitali ecc.), tenterà di praticare la procedura di reset entrando in recovery mode, riuscendovi. A questo punto, tenterà di entrare nel dispositivo per utilizzarlo, ma non avendo i dati di autenticazione (email e password) dell’account Google inserito dal proprietario del telefono, non potrà utilizzarlo. Quindi, avrà in possesso non un telefonino, ma un mattoncino inutilizzabile. Questo è possibile naturalmente, solo se FRP era precedentemente abilitato.

Se però hai venduto o regalato il telefono e vuoi che il nuovo utente possa da subito utilizzarlo con i nuovi dati di accesso, devi ricordarti di disattivare FRP. Se questo non succede e lo hai spedito o l’utente è partito, devi condividere i tuoi dati di accesso con il nuovo utente, per consentirgli di cambiare la password. Questo comporterà che per le prossime 72 ore dal cambio password, non è possibile aggiornare i dati.

La buona notizia è che disattivare FRP è facile. La cattiva notizia è che non c’è niente che ti possa ricordare di farlo quando stai pulendo il telefono. Per esempio, mi piacerebbe visualizzare un avviso su FRP quando ripristiniamo il telefono, molto simile a quello che vediamo quando ci avvisa che possiamo perdere i nostri dati. Fino ad allora, sei tu che dovrai ricordarti di disabilitarlo quando stai preparando un telefono pronto per inviarlo a qualcun altro. Vediamo come fare.

Il procedimento per disattivare FRP

  • Apri le Impostazioni del dispositivo e rimuovi qualsiasi protezione che hai sulla schermata di blocco. Questo non è un passaggio obbligatorio per tutti i telefoni, ma alcuni desiderano che tu lo faccia, quindi lo includiamo come procedimento.
  • Una volta fatto, devi rimuovere tutti i tuoi account Google dal telefono o dal tablet. Questo può essere fatto anche nelle Impostazioni. Cerca la sezione denominata Account. Seleziona un account e cerca l’opzione di cancellazione o rimozione, di solito lo trovi nel menu che si apre cliccando sui tre puntini nell’angolo superiore dello schermo.

Factory Reset Protection 1

  • Una volta che ti sei assicurato che tutti gli account Google siano stati cancellati, è possibile ora reimpostare il telefono o il tablet, effettuando factory reset (ripristino dati di fabbrica) tramite le Impostazioni -> Backup e Ripristino sul dispositivo.

Factory Reset Protection 2Alcune note da tener presente. Questa operazione non annulla Reactivation Lock di Samsung (o qualunque altro). Se hai attivato la protezione del reset dei dati tramite il tuo account Samsung, devi disattivarlo nelle impostazioni di protezione. È possibile trovare lo switch sul telefono nella sezione “Trova il mio cellulare“.

Se hai dimenticato di disattivare FRP prima di consegnare il telefono a qualcun altro, probabilmente dovrai aiutarlo a configurarlo, perchè senza i tuoi dati non riuscirà a farlo da solo. Ciò significa che devi dargli la password d’accesso del tuo account Google. Fai questo mentre stai parlando al telefono, e non appena sarà fatto, andrai subito a reimpostare la password del tuo account Google, perché sicuramente non desideri che qualcun altro abbia la tua password di Google. Comunque, disattivare FRP prima di inviare il telefono a qualcun altro è la soluzione migliore.

Può succedere, malauguratamente, che invece di perdere il telefono perdi o dimentichi la password dell’account Google a cui hai collegato il telefono Android, in questo caso sarebbe un vero problema, ma se hai un dispositivo Samsung o Nexus esiste il modo per bypassare la protezione. In questo caso ti consiglio di leggere la guida su come bypassare Factory Reset Protection su Samsung. Per bypassare i telefoni Nexus, ti consiglio di leggere la guida su come bypassare Factory Reset Protection su Nexus.

Alcuni avvertimenti per gli utenti esperti di Android:

Se modifichi la protezione predefinita sul tuo telefono Android (root, sbloccare il bootloader o semplicemente selezionare la casella per consentirlo) questo problema e queste istruzioni non sono per te. La maggior parte delle cose legate alla sicurezza e all’integrità del sistema operativo non hanno più interesse per te, perché hai scelto di occuparti di questi problemi da solo. Non è una cosa negativa, a meno che non hai fatto le modifiche senza comprenderne le implicazioni.

Infine, se stai utilizzando un telefono con una versione di Android più vecchia della 5.1.1, non è sicuro che questo metodo possa essere applicabile. Questa decisione dipende dal produttore del tuo telefono. Probabilmente nessun aggiornamento di Android consentirà di utilizzare FRP su un telefono che non è stato previsto sin dalla sua uscita.

CONDIVIDI