Come registrare chiamate su Samsung S9, S8, Note 9, Note 8 con Android 9 Pie

Simone Montalto

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

63 Risposte

  1. Mauro ha detto:

    Buongiorno ci sono novità in merito alle app che egistrano le chiamate?

  2. Robe ha detto:

    Ma non si può tornare alla versione precedente funziona?

  3. Roberto ha detto:

    A questo punto chi mi indica uno smartphone che consente la registrazione e sia equivalente nelle prestazioni e funzioni con il samsung S8?

  4. Marcus ha detto:

    Purtroppo non è possibile scaricarlo dal Playstore in quanto incompatibile con Galaxy S8 Plus…

  5. Maurizio ha detto:

    “il problema è che non è legale (almeno in Italia) registrare le telefonate senza il consenso dell’interlocutore. Per questo motivo Google a partire da Android 9 ha iniziato una battaglia per evitare questo genere di attività. Appena troveremo una soluzione funzionante aggiorneremo questo articolo.”
    Questa affermazione non è corretta: in italia è perfettamente legale registrare una conversazione telefonica senza che l’interlocutore ne sia a conoscenza, quello che non è legale è la diffusione pubblica dell’audio. Inoltre, il contenuto della telefonata può essere usata in sede giudiziale, in caso di denuncia o cause penali.
    E’ paradossale che Google applichi una policy che ha senso in paesi come la Germania (in cui questo tipo di registrazione senza consenso è vietata), in altri in cui invece è consentito.
    Per inciso, pochi giorni fa avrei potuto denunciare penalmente il responsabile di un atto illecito, ma la mancata registrazione telefonica me lo ha impedito. Cauteliamo i criminali, complimenti google

  6. gianpy ha detto:

    Le app indicate non funzionano nè su s8 nè su S9, non si possono nemmeno scaricare. Un aiuto please per me è fondamentale per lavoro. Nè ACR nè Call blast nè CUbe

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  7. Gabriella ha detto:

    Anche a me su note 8 non funziona. Possibile che ad alcuni funzioni? Dove sta il problema?

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  8. alessandro ha detto:

    non funziona nulla con s9

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  9. Mauro ha detto:

    Esiste un’applicazione per registrare le chiamate su Samsung A7 2018?

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  10. Marcomar ha detto:

    Non si installa dice che non e compatibile con il dispositivo (S8 aggiornato). Boldbeast non registra l’interlocutore.

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  11. Mauro ha detto:

    Ho scaricato acr da galaxy store e non funziona

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao Salva, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  12. Davide ha detto:

    Dopo aver speso mille euro non ho una funzione che per me e indispensabile sono veramente deluso da questo Samsung note 9

  13. DAVIDE ha detto:

    Ciao sul mio note 9 con PIE non ho trovato nessuna app che permette di registrare

    • Adri ha detto:

      Scarica acr da galaxy store non da play store dovrebbe registrare e include anche la rubrica

      • Dany ha detto:

        Con S8+ aggiornato non funziona nessun app che registri telefonate. Provato e riprovato da galaxy store, Play ecc. Se qualcuno ha trovato rimedia faccia gentilmente sapere…
        Il prossimo smartphone sarà di altra marca!

    • Cristian Parenti ha detto:

      Ciao… sei riuscito a risolvere il problema.? Io ancora oggi sul mio note 8 non riesco a trovare nulla…

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao Salva, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  14. Salva ha detto:

    Ciao, ho scaricato questa app su S8 plus ma registra solo la mia voce

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao Salva, appena troveremo una soluzione che sia nuovamente funzionante aggiorneremo questo articolo. Purtroppo Google sta impedendo che da Android 9 in poi si registrino le telefonate.

  15. Jack ha detto:

    Ciao, perdona la domanda. Mi son reso conto che c’è stato il cambiamento da android 9. Ho provato molte app onestamente senza successo alcuno. Quindi deduco che non sia una casistica, poco diffusa, che non aggiornando al 9 sia altresí irrisolvibile… A me serve per dimostrare negligenza e abusi in ambito medico dove spesso ci si rimangia la parola o la frase detta… Non capisco come mai ma piu che una tutela del violato sembra una tutela per chi viola.

    • Adri ha detto:

      Provate a scaricare ACR da galaxy store non da play store , poi fate sapere se funziona dovrebbe includere anche la rubrica e funzionare perfettamente.

    • Simone Montalto ha detto:

      Ciao Jack, il problema è che non è legale (almeno in Italia) registrare le telefonate senza il consenso dell’interlocutore. Per questo motivo Google a partire da Android 9 ha iniziato una battaglia per evitare questo genere di attività. Appena troveremo una soluzione funzionante aggiorneremo questo articolo.

      • GrandeRudy ha detto:

        Stai dicendo cose non vere, in italia, tra persone fisiche (privati) è lecito registrere le telefonate all’ insaputa dell’ interlocutore, puoi usarerle anche in sede giuridicain definitiva viene detto che è un estensione della tua memoria, però, queste registrazioni non vanno divulgate o fatte ascoltare a terzi, questo si è illegale.
        vedi
        Cassazione penale, sez. II, 11/04/2007, (ud. 11/04/2007, dep.03/05/2007), n. 16886

        Fatto

        SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

        Con sentenza in data 21 maggio 2004, la Corte d’Appello di Potenza, sezione penale, confermava la sentenza del Tribunale in sede appellata da P.F., con la quale questi era stato dichiarato colpevole di tentata estorsione aggravata continuata in danno di I.A. e condannato, concesse le attenuanti generiche equivalenti alla contestata aggravante, alla pena, sospesa alle condizioni di legge, di un anno nove mesi di reclusione ed Euro 600,00 di multa.

        La Corte territoriale nel merito riteneva provata la responsabilità dell’imputato sulla scorta delle dichiarazioni testimoniali di D. C.P., la quale aveva riferito delle confidenze ricevute dall’imputato e prima ancora dall’ex marito F.R. in ordine al tentativo di estorsione in danno dello I. nonchè della circostanza di fatto, caduta sotto la sua diretta percezione, dell’anomala sosta effettuata in automobile in compagnia dell’ex marito sotto un ponte dell’autostrada funzionale (secondo la ricostruzione a posteriori sulla base delle confidenze ricevute) a ricevere la busta contenete il danaro estorto che P. avrebbe dovuto buttare giù dal ponte. L’attendibilità di tale testimonianza era confortata dal biglietto manoscritto (contenente le istruzioni cui avrebbe dovuto attenersi I. per la consegna del danaro, che, è risultato essere stato vergato da F.) e dal contenuto della registrazione della telefonata intercorsa fra la vittima della tentata estorsione e l’estorsore la voce del quale, a seguito di perizia fonica, era risultata essere quella del P., registrazione utilizzabile perchè effettuata dalla persona destinataria della telefonata. Inutilizzabile era invece la conversazione oggetto di intercettazione ambientale in quanto nè il decreto di urgenza del P.M. nè quello di convalida del GIP motivavano l’autorizzazione all’uso di impianto in dotazione della polizia giudiziaria. La pena era stata quantificata in misura adeguata e le modalità e reiterazione delle minacce escludevano la valutazione di prevalenza delle riconosciute attenuanti generiche.

        Contro tale decisione ha proposto tempestivo ricorso l’imputato, che ne ha chiesto l’annullamento per i seguenti motivi: – illogicità della motivazione e violazione degli artt. 125, 192 c.p.p. e artt. 110, 56, 629 c.p. perchè nella valutazione delle dichiarazioni de relato della D.C. non ha applicato i criteri di valutazione di cui all’art. 192 c.p.p., comma 3, dichiarazioni che sono state ritenute erroneamente riscontrate da circostanza prive della caratteristica individualizzante (la grafia del biglietto manoscritto consegnato allo I. è stata attribuita a F.) e che, con travisamento del fatto, sono state ritenute rese on assenza di motivi di astio laddove risulta che il procedimento ha preso le mosse da una denuncia della donna nei confronti dell’ex marito; – inutilizzabilità della registrazione della conversazione telefonica intercorsa tra la persona offesa e l’autore delle minacce estorsive perchè, per come riferito dai M.lli R. e M., il registratore impiegato era stato fornito dai Carabinieri;

        mancanza di motivazione sulle ragioni per le quali è stato disatteso l’appello sull’inattendibilità delle conclusioni del consulente che aveva effettuato la perizia fonica.

        Diritto

        MOTIVI DELLA DECISIONE

        1. Il primo motivo di ricorso, che denuncia violazione dell’art. 192 c.p.p., comma 3, muove dall’erroneo presupposto che le dichiarazioni della D.C. dovessero essere valutate secondo i parametri stabiliti dall’art. 192 c.p.p., comma 3, posto che la stessa è stata sentita in qualità di testimone e non di indagata imputata in procedimento connesso.

        Inoltre, in quanto teste de relato di quanto appreso da persona che poi ha assunto la veste di imputato, va confermata la regola interpretativa secondo la quale “in tema di testimonianza indiretta, nell’ipotesi in cui il referente del testimone indiretto sia persona che abbia la qualità di imputato nel procedimento, ovvero che tale qualità avrebbe potuto assumere se ancora in vita, non è necessario che il giudice compia la verifica sull’esistenza di altri elementi di prova che confermano l’attendibilità della dichiarazione, come richiesto dall’art. 192 c.p.p., comma 3; e ciò in quanto mentre la dichiarazione resa al giudice da chi è coinvolto negli stessi fatti addebitati all’imputato può, per sua natura, ingenerare un erroneo convincimento, tanto che la legge pretende per la chiamata di correo maggior rigore valutativo e necessario riscontro probatorio, nell’ipotesi di testimonianza indiretta il racconto del referente è fatto fuori del processo, sicchè la cautela imposta dal legislatore è limitata al controllo delle fonti di conoscenza del testimone “de relato”. (Cass. Sez. 2, n. 04976 17/01/1997 – 28/05/1997). “In tema di testimonianza indiretta, qualora il testimone si riferisca per la conoscenza dei fatti all’imputato del procedimento in cui siano assunte le sue dichiarazioni, non si applica – anche successivamente alla modifica dell’art. 111 Cost., ed all’introduzione delle norme sul giusto processo – la disciplina di cui all’art. 195 cod. proc. pen., che prevede l’audizione delle fonti dirette, in quanto, in tal case, la fonte non può essere chiamata a rendere dichiarazioni che possono pregiudicare la sua posizione, con la conseguenza che è irrilevante accertare se la stessa abbia inteso sottrarsi o si sia di fatto sottratta all’esame dibattimentale” (Cass. Sez. 5, n. 26628 del 25/03/2004 – 14/06/2004).

        La valutazione di attendibilità della teste è stata esaurientemente effettuata dalla Corte territoriale che ha giustificato le apparenti contraddizioni ed incongruenze in ragione del tempo trascorso; che ha dato conto dell’esistenza di elementi significativi di riscontro nell’attribuzione al F. della grafia del bigliettino contenente le istruzioni impartite alla persona offesa per la consegna del danaro e nei servizi di osservazione effettuati dalla polizia giudiziaria. La denuncia di travisamento dei fatti in ordine all’affermata assenza di astio nei confronti dell’imputato è formulata in maniera inammissibile mediante il riferimento generico alle “prove in atti”, come tale inidoneo anche in relazione alla nuova formulazione dell’art. 606 c.p.p., comma 1, lett. e) che richiede l’indicazione specifica degli atti del processo in relazione ai quali si denuncia la mancanza o la contraddittorietà della motivazione.

        2. Il secondo motivo di ricorso, che denuncia l’inutilizzabilità della conversazione telefonica intercorsa tra la persona offesa e l’autore delle richieste estorsive, è infondata. “Le intercettazioni regolate dagli artt. 266 e segg. cod. proc. pen. consistono nella captazione occulta e contestuale di una comunicazione o conversazione tra due o più soggetti che agiscano con l’intenzione di escludere altri e con modalità oggettivamente idonee allo scopo, attuata da soggetto estraneo alla smessa mediante strumenti tecnici di percezione tali da vanificare le cautele ordinariamente poste a protezione del suo carattere riservato. Ne consegue che la registrazione fonografica di un colloquio, svoltosi tra presenti o mediante strumenti di trasmissione, ad opera di un soggetto che ne sia partecipe, o comunque sia ammesso ad assistervi, non è riconducibile, quantunque eseguita clandestinamente, alla nozione di intercettazione, ma costituisce forma di memorizzazione fonica di un fatto storico, della quale l’autore può disporre legittimamente, anche a fini di prova nel processo secondo la disposizione dell’art. 234 cod. proc. pen., salvi gli eventuali divieti di divulgazione del contenuto della comunicazione che si fondino sul suo specifico oggetto o sulla qualità rivestita dalla persona che vi partecipa.

      • GrandeRudy ha detto:

        differnte cosa sono le intercettazioni

  16. Mauro ha detto:

    Ciao Simone purtroppo neanche questa app funziona non si sente la voce dell’interlocutore

  17. antonio ha detto:

    Simone.. questa app sul note 8 non va.. come potrei risolvere la situazione?

  18. Carmine ha detto:

    Non funziona sul mio samsung s8 aggiornato cosa devo fare?

  19. Tamara ha detto:

    Provato su note 9
    Registra voce bassissima dell’interlocutore
    Mi da sempre sconosciuto anche se presente nella rubrica.
    Tutti i permessi richiesti concessi.
    Soluzioni?

  20. bo ha detto:

    a me con Samsung s9plus non funziona nulla

  21. Alberto ha detto:

    Grande. Grandissimo. Qui ho risolto il problema di registrare le chiamate con Pie. Sei un mito. Lo farò sapere a todo El Mundo. Cube ACR Funziona. Non come ACR e tutte le altre app divenute inutili. Su Huawei Mate 20 Pro.

  22. Alberto ha detto:

    Grande. Grandissimo. Qui ho risolto il problema di registrare le chiamate con Pie. Sei un mito. Lo farò sapere a todo El Mundo. Cube ACR Funziona. Non come ACR e tutte le altre app divenute inutili.

  23. Salvo ha detto:

    Sig Simone le chiedo se vi è la possibilità di registrare le telefonate dopo il blocco fatto credo da Android.grazie

  24. Mauro ha detto:

    C’è qualche altra applicazione che registra le chiamate?

  25. Mauro ha detto:

    Anche sul mio galaxy A7 2018 dopo che ho eseguito l’aggiornamento del software non mi fa installare l’applicazione, mi segnala che il mio dispositivo non è compatibile con questa applicazione

  26. Massimo ha detto:

    Non funziona. E non la fa più neanche installare dallo store perché segnalata come app incompatibile con S8+.

  27. Oreste ha detto:

    Provato su Note 8 e non registra la voce dell’interlocutore. È inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *