Rilasciato il nuovo protocollo di sicurezza WPA3 per le reti WiFi

Sono passati 14 anni dall’ultima versione della chiave di sicurezza delle reti Wi-Fi delle nostre abitazioni o uffici ed ora, ufficialmente annunciato nel mese di gennaio da Wi-Fi Alliance, l’organizzazione non profit che promuove e certifica i prodotti Wi-Fi, è disponibile il nuovo protocollo di sicurezza WPA3 di ultima generazione. E’ stato ultimato e rilasciato come programma di certificazione in due diverse versioni: WPA3-Personal per migliorare l’autenticazione con password della rete e WPA3-Enterprise per migliorare la crittografia dei dati, oltre al Wi-Fi Easy Connect che ha lo scopo di semplificare l’accoppiamento con i dispositivi privi di schermo o con funzioni limitate come i nuovi oggetti IoT.

WPA2, lo standard attuale di protezione Wi-Fi, esiste ormai dal lontano 2004 e quindi non più adeguato per far fronte alle nuove esigenze di sicurezza delle nostre reti Wi-Fi.

Con le nuove funzioni di questo protocollo, viene garantita maggiore e più avanzata protezione di sicurezza dei flussi dati trasferiti via aerea (Wi-Fi). Il nuovo protocollo WPA3 è stato progettato per proteggere gli utenti dagli attacchi di malintenzionati per decodificare flussi e password di rete.

Due versioni di WPA3

Come abbiamo detto, i protocollo di sicurezza WPA3 saranno di due versioni:

WPA3-Personal: un’autenticazione wireless più sicura basata su password anche quando gli utenti scelgono password che non rispettano i consigli tipici sulla complessità. WPA3 sfrutta l’autenticazione simultanea di Equals, un protocollo sicuro per impostare la chiave tra i dispositivi, per fornire protezioni più forti per gli utenti contro tentativi di indovinare la password da parte di terzi.

WPA3-Enterprise: questo protocollo offre l’equivalente della forza crittografica a 192 bit, fornendo ulteriori protezioni per le reti che trasmettono dati sensibili, come il governo o la finanza. La suite di sicurezza a 192 bit garantisce una combinazione coerente di strumenti crittografici distribuiti su reti WPA3.

Oltre a questi due protocolli, Wi-Fi Alliance ha presentato anche Wi-Fi Easy Connect.

Presentazione di Easy Connect

Easy Connect mira a semplificare il processo di associazione dei dispositivi Wi-Fi con un’interfaccia di visualizzazione limitata o assente (display), come i nuovi dispositivi in arrivo sul mercato per Internet of Things, pur mantenendo elevati standard di sicurezza. Ciò ti consentirà di aggiungere in modo sicuro qualsiasi dispositivo alla tua rete Wi-Fi tramite un altro dispositivo dotato di un’interfaccia più completa, come il tuo telefono, con una scansione rapida tramite un codice QR.

protocollo di sicurezza WPA3

Il sistema operativo iOS 11 ha una funzione simile, in cui ti connetti a una rete Wi-Fi eseguendo la scansione di un codice QR, contenente le credenziali di accesso o autorizzando l’accesso da un altro dispositivo iOS.

Riepilogando

Nonostante il nuovo protocollo di sicurezza WPA3 apporti nuove protezioni come la crittografia a 192 bit, la configurazione semplificata su dispositivi senza schermo, la crittografia dei dati personalizzata in reti aperte e protezioni forti di password deboli, il vecchio protocollo WPA2 verrà ancora utilizzato per il prossimo futuro.

Inoltre, continueranno a migliorare WPA2 per garantire che abbia forti protezioni di sicurezza.

Il nuovo protocollo verrà esteso ai fornitori di dispositivi nel prossimo anno. Non è chiaro se i router esistenti saranno in grado di supportare WPA3 tramite un aggiornamento del firmware.

Cosa ne pensi del nuovo protocollo WPA3? Facci sapere lasciando un commento qui sotto.

Condividi.

Informazioni autore

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Lascia un commento

avatar
  Iscriviti  
Avvisami